Terremoto, nuovo decreto e altre incognite, Laffranco: "Non c'è un progetto, si naviga a vista"

"Il Governo sul terremoto sta navigando a vista: siamo al terzo decreto in sette mesi, ma ancora una volta però si tratta di un provvedimento insufficiente. Non c'è un'idea chiara su come procedere": la denuncia porta la firma dell'onorevole di Forza Italia Pietro Laffranco che ha analizzato il nuovo decreto legge del Governo Gentiloni.  

"Le modifiche della Commissione Ambiente - ha continuato Laffranco durante la discussione in aula a Montecitorio - sono ancora del tutto inidonee ad avere un quadro normativo adeguato. Basti pensare al sacrosanto riconoscimento dei danni indiretti, il cui stanziamento di soli 23 ml di euro è però davvero poca cosa. Sono indifferibili nuovi interventi per favorire la ricostruzione offrendo ai cittadini e alle attivita' di questi territori una prospettiva di speranza. Presentando ulteriori emendamenti in aula cercheremo di colmare le evidenti lacune. Certo il modello di efficienza de L'Aquila è davvero lontano".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Armi, minacce e una piantagione di marijuana in casa: commerciante arrestato

    • Cronaca

      Tragedia nella notte, auto finisce fuori strada e si schianta contro un albero: muore a 36 anni

    • Cronaca

      Grifo in lutto, l'addio di Santopadre a Fabio Ercolanoni: "Non dimenticherò mai i tuoi abbracci"

    • Cronaca

      Arrestato e rinchiuso in carcere: ci resterà per 4 anni e mezzo, mega multa di 32mila euro

    I più letti della settimana

    • Treni ad Alta Velocità anche da Perugia, il Governo umilia l'Umbria: "Non spetta a noi..."

    • Al Frontone torna il Gay Pride Village dell'Umbria; i diritti, il programma e la lotta all'omofobia

    • Nomine & Poltrone - Sinistra Italiana in Umbria punta sulla giovane "pasionaria" Elisabetta

    • MIGRANTI DA NOI - Il blog di Franco Parlavecchio: "Il giudice saggio, la sentenza e le regole da rispettare"

    • Cannara, brutta crisi di Giunta: il Pd pronto a mollare ma i vertici regionali dicono "no"

    • La Provincia utilizzata come un bancomat dal Governo: la Regione non paga strade e ambiente

    Torna su
    PerugiaToday è in caricamento