Caos Sanità in Regione, la pace si profila all'orizzonte. E la Giunta aspetta Barberini

Stasera in Direzione il partito e il segretario regionale Giacomo Leonelli, muniti del documento sugli otto punti per sanità, chiederanno "ufficialmente" il rientro della crisi

La burrasca alle spalle e il sereno all'orizzonte. Dopo giorni di altissima tensione, di dimissioni e di separazione in casa Pd, tutto dovrebbe rientrare nella normalità. A prima delle nomine al tritolo di Sanità e affini della Regione Umbria. Stasera in Direzione il partito e il segretario regionale Giacomo Leonelli, muniti del documento sugli otto punti per rilanciare la sanità, chiederanno “ufficialmente” il rientro della crisi e l’approdo del partito democratico a lidi molto più tranquilli.

E non è finita qua. Per siglare definitivamente la pace in casa dem (con i bocciani), la Presidente Catiuscia Marini chiederà il ritorno in Giunta del dimissionario Barberini. Ad aspettare l’ex assessore (ancora per poco, dicono i ben informati) a Palazzo Donini, nietemeno che le stesse deleghe che aveva prima del crac. Insomma, una bella mano di bianco dopo la fuliggine dei giorni di fuoco e tutti di nuovo a lavorare. Ciliegina sulla torta affidata alla Governatrice. Interverrà al prossimo consiglio regionale (già calendarizzato dalla presidente Porzi) con una informativa sullo stato di salute (la battuta è voluta) della sua Giunta e della sua legislatura. Tutto salvo colpi di testa all’ultimo minuto, sia chiaro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento