Regione, fondi per i malati di Sla: un assegno da 400 a 1.200 euro

La regione Umbria ha varato la disposizione per un assegno di cura a favore dei malati di Sla. Soddisfazione della Presidente della Giunta Regionale, Catiuscia Marini

La giunta regionale dell'Umbria ha dato il proprio via libera al conferimento dell'assegno di cura per l'assistenza ai malati di Sla. A comunicare notizia, ci ha pensato direttamente la presidente, Catiuscia Marini che ci tiene a sottolineare che per vincere la battaglia contro la sclerosi laterale amiotrofica, c'è bisogno di iniziative come queste.

''E' un impegno che avevamo assunto di fronte al consiglio regionale e delle stesse famiglie dei malati di sclerosi laterale amiotrofica. Siamo la seconda Regione italiana, dopo la Toscana, ad intervenire con questo provvedimento"; ha affermato la Marini.

Il contributo regionale va da 400 ad 800, fino ad arrivare 1.200 euro, a seconda della diversa gravità assistenziale verificata dalle singole azienda sanitarie locali.

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Umbria, proclamati gli eletti in consiglio regionale: tutti i nuovi consiglieri, le biografie

  • Chiuso per 15 giorni il bar della droga, anche il Tar conferma

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • Rischio microbiologico, lotto di Acqua Nepi richiamato dal Ministero della Salute

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Muore a soli 42 anni dopo la caduta da un lettino dell'Ospedale: indagati medico e fisioterapista

Torna su
PerugiaToday è in caricamento