Elezioni a Perugia, Progetto Perugia per Romizi fa il pieno agli Stati Generali: è la super lista del sindaco

Da semplice lista civica a movimento cittadino dei moderati fortemente legato alla figura e al pensiero del sindaco Romizi. Obiettivo elettorale: almeno a due cifre

In principio, 5 anni fa, fu una lista civica di moderati che decise di appoggiare il centrodestra soltanto dopo il cambio del candidato della coalizione: ovvero con la nomina di Andrea Romizi. Prese il nome di Progetto per Perugia con Romizi. Oggi da semplice contenitore elettorale è diventato un movimento radicato sul territorio, in grado di attrarre candidati pesanti del centrodestra, di dare una casa ad assessore civici della Giunta e di dare ampio spazio alle nuove forze cittadine che si vogliono impegnare per la città per altri 5 anni con Romizi.

Il capitano senza ombra di dubbio è il consigliere comunale Otello Numerini, uomo forte della maggioranza anche senza un incarico di assessore. E lui, insieme ai fratelli Calabrese, ad avere dato ali e radici al Progetto Perugia. Le aspettative elettorali questa volta sono alte: raddoppiare almeno i voti del 2014, passando dal 5 per cento almeno al 10, ma realisticamente si può arrivare anche al 12 per cento. Insieme alla Lega saranno molto probabilmente le vere novità del centrodestra più civici della campagna elettorale 2019. Ma essendo Progetto Perugia con Romizi ormai un movimento radicato e non una semplice lista civica spetta anche a questi moderati aiutare il sindaco Romizi a mettere nero su bianco una parte del nuovo programma per la Perugia 2019-2024. Le linee guida sono state presentate, discusse e approvate da ben nove tavoli tematici di cittadini che, oggi, si sono riuniti per gli Stati generali di Progetto Perugia nella strutura Mater Gratiae di Perugia.

Stati Generali da tutto esaurito e con tanto di sindaco in prima linea per prendere appunti su progetti e linee guida emerse dai tavoli tematici. Tra gli obiettivi quello di rendere sempre di più Perugia capitale digitale sfruttando il super-internet e la fibra, un nuovo piano di decoro urbano, un marketing internazionale su Perugia, la sicurezza, la riforma della pubblica amministrazione e in ambito turistico è emersa la proposta di realizzare a Perugia il più grande e completo museo sugli Etruschi da collegare con i monumenti perugini e l'Apogeo di Ponte San Giovanni; una proposta questa che garantirebbe un flusso di turisti di livello medio alto da tutto il mondo. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Coltello in faccia alla commessa, rapina una panetteria di Perugia: è caccia al responsabile

  • Politica

    La Presidente Marini ha deciso, dopo il voto choc in consiglio regionale: si dimetterà! Si va al voto

  • Politica

    Dimissioni Marini, Chiacchieroni (Pd) vuole andare avanti: "Chiusura anticipata? Atto ingiustificabile"

  • Attualità

    Prima il sì alla sposa, poi il grande gesto: medico di Perugia salva un 60enne

I più letti della settimana

  • Bollette "salate" dell'acqua, Umbra Acque spiega tutto: "Basta equivoci: ecco cosa sta accadendo"

  • No alle dimissioni della Marini, malore per la Presidente: corsa all'ospedale di Pantalla

  • Tragedia in via Imbriani, 45enne muore dopo un volo dal balcone

  • Umbria Jazz 2019, tutto il programma, i concerti e i big: la musica torna anche a San Francesco al Prato

  • Festa dei Ceri, dopo lo spettacolo dell'Alzata.... boom di accessi al pronto soccorso

  • Incidente stradale lungo la Flaminia, quattro feriti trasportati in ospedale

Torna su
PerugiaToday è in caricamento