Liliana Segre, il centrosinistra: "Cittadina onoraria di Perugia, no alle discriminazioni"

Mozione di Pd, Idee Persone Perugia e Giuliano Giubilei. La capogruppo Bistocchi: "La senatrice a vita è emblema dei valori e della cultura su cui Perugia si basa"

Perugia conferisca la cittadinanza onoraria a Liliana Segre. Lo chiede l'opposizione di centrosinistra con una mozione presentata in consiglio comunale. 

“È nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne - spiega la capogruppo del Pd, Sarah Bistocchi - che i gruppi consiliari di centrosinistra a Palazzo dei Priori, Partito Democratico, Idee Persone Perugia e Giuliano Giubilei, avanzano questa richiesta".

Sopravvissuta all’Olocausto, nominata senatrice a vita nel 2018 dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, la Segre "si è distinta per il suo impegno nella lotta alle discriminazioni di tutti i tipi. Ed è proprio il suo impegno sociale e culturale ad averle valso la scorta, un provvedimento di tutela che si è reso necessario poiché la senatrice a vita è diventata purtroppo bersaglio sul web e non solo di insulti, minacce, messaggi di odio e intolleranza per le sue origini e il suo impegno".

Molti Comuni italiani e umbri "hanno già conferito o sono in procinto di conferire la cittadinanza onoraria a Liliana Segre, un gesto foriero di un messaggio universale: il netto ripudio delle Leggi razziali e dei crimini nazifascisti e la forte denuncia dei messaggi di odio e violenza di cui la senatrice è tuttora oggetto sul web".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Crediamo che anche il Comune di Perugia - conclude la capogruppo del Pd - debba dare il suo contributo conferendo alla senatrice a vita la cittadinanza onoraria: Liliana Segre è diventata emblema di quell’impianto valoriale e bagaglio culturale che è lo stesso su cui sta in piedi e cammina la città di Perugia, nel cui dna pulsa accoglienza, pace e antifascismo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 12 luglio: due nuovi positivi, aumentano gli isolamenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 luglio: tutti i dati comune per comune

  • Magione, una serata da incubo: invasione di chironomidi

  • Intasca i soldi delle giocate del Lotto, titolare di rivendita condannata dalla Corte dei conti

  • La classifica delle università in Italia, Perugia è il primo tra i grandi atenei

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 10 luglio: un nuovo positivo, ricoverato a Perugia

Torna su
PerugiaToday è in caricamento