La città che cambia - Nuovo tratto della pista ciclopedonale a Sant'Andrea: collega alle maggiori reti cittadine

Taglio del nastro a Sant’Andrea delle Fratte per il nuovo percorso ciclopedonale che insiste principalmente sulla nuova viabilità (prolungamento di via Calzoni), ma si dirama anche oltre

Taglio del nastro a Sant’Andrea delle Fratte per il nuovo percorso ciclopedonale che insiste principalmente sulla nuova viabilità (prolungamento di via Calzoni), ma si dirama anche oltre. L’opera rientra nell’ambito del più ampio progetto di riqualificazione dell’area industriale, comprensivo della rivisitazione ambientale e del miglioramento dell’accessibilità viaria e ciclo-pedonale.

Si è voluta potenziare la rete ciclo pedonale con l’ambizione di connettersi ad una rete già esistente che si attesta presso l’area verde dietro la stazione di servizio Total Erg di via Pievaiola. consente di ottenere un vero e proprio prolungamento dell’asse ciclo-pedonale proveniente da Castel del Piano fino a via Soriano, formando di conseguenza un asse utilizzabile anche per spostamenti di media distanza.

L'opera potrà essere integrata successivamente, infatti, ricongiungendo l’estremità di via Soriano con la pista ciclabile già esistente che costeggia via Trancanelli (collegamento sia con il quartiere di Casenuove di Ponte della Pietra sia con il polo sanitario regionale di S.M. della Misericordia) e da lì, con interventi già finanziati da questa amministrazione, fino alla zona del centro di intrattenimento Borgonovo, parcheggio Porta Nova, Percorso Verde e facoltà di Ingegneria divenendo di fatto il principale asse ciclabile
dell’intero Comune di Perugia.

Oggi, in sostanza, è stato compiuto un passo importante che prelude ad una visione strategica delle aree industriali, in controtendenza con quanto accaduto in passato. Grande soddisfazione per il lavoro svolto è stata espressa dal vice sindaco Urbano Barelli , il quale ha confermato come questa progettualità per Sant’Andrea delle Fratte confermi l’attenzione dell’Amministrazione verso un’area industriale in passato troppo spesso dimenticats.

L’intervento del vice sindaco si è concentrato particolarmente sull’importanza della pista ciclo-pedonale che di fatto, nel prossimo futuro grazie ad ulteriori interventi, consentirà di connettere l’area del Trasimeno passando per Castel del Piano per arrivare infine a pian di Massiano e Fontivegge. Un’iniziativa ad ampio raggio che conferma come la città abbia intrapreso con decisione una direzione verso la sostenibilità ambientale. E questo in oggetto, secondo il pensiero del vice sindaco, è un tassello ulteriore nell’ambito dell’ambizioso progetto dell’Amministrazione comunale di presentazione della candidaturadi Perugia quale capitale europea del verde per il 2022. “Crediamo che Perugia debba porsi
questa ambizione che è nelle sue corde; riteniamo, infatti, che facendo rete, le Istituzioni, le imprese ed i cittadini siano in grado con il loro contributo di poter raggiungere un traguardo importante”.

Potrebbe interessarti

  • Alcol denaturato, un potente disinfettante per l'igiene domestica

  • Spazzatura, come disinfettare i bidoni ed evitare il cattivo odore, specie d'estate

  • Peperoncino, tutti i pro e i contro di una spezia molto amata da tanti

  • Passione per il barbecue, come costruirne uno fai-da-te

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale, cade dalle scale e muore a 26 anni

  • Tragedia in centro storico, ragazza di 28 anni trovata morta

  • Tragedia all'ospedale, studentessa universitaria cade dalle scale e muore

  • Investito sulla E45, il testimone: "Ho cercato di convincerlo a salire in auto, poi si è lanciato sulla strada"

  • A piedi sulla E45, travolto e ucciso da un'automobile

  • Sostiene un esame a Medicina e precipita dalle scale dell'Ospedale: muore a soli 26 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento