Perugia Capitale Verde d'Europa, la cura Barelli: vola la differenziata e la lotta ai cambiamenti climatici si impara a scuola

Il Comune lancia il progetto Laudato Qui alle ex elementari per imparare e applicare le buone pratiche ambientali. Insieme a loro genitori e insegnanti per valutare il loro impegno

I cambiamenti climatici, il rischio di una Terra non più abitabile per via dell'inquinamento, stanno diventando tematiche drammatiche sempre più attuali. Educare al rispetto dell'ambiente diventa una priorità della scuola ed anche della amministrazioni comunali. Per questo a Perugia è stato lanciato il progetto “Laudato qui” rivolto alle scuole primarie del territorio in occasione della giornata mondiale di sciopero per lʼemergenza eco-climatica del pianeta. Il progetto è a cura dell’associazione “Produttori di pace” in collaborazione con il Comune di Perugia.

Agli alunni della scuola primaria, ai quali si propone di elencare e realizzare una serie di azioni per ri-utilizzare arredi scolastici, ri-utilizzare risorse alimentari, controllare e non sprecare acqua, cibo ed energia elettrica, sempre allʼinterno dellʼistituto stesso di cui fanno parte. Le attività svolte, fino al 21 marzo 2020, saranno quindi oggetto di monitoraggio da parte di apposite commissioni composte da insegnati e genitori. Le commissioni nasceranno sotto la supervisione del rispettivo dirigente scolastico, coinvolgendo gli insegnanti interessati e i genitori che fanno parte dei Consigli di classe.

Alla fine saranno previste forme di pubblico riconoscimento per le classi aderenti. Il laboratorio, come detto, è rivolto agli insegnanti ed agli alunni della scuola primaria. Lo scopo è coinvolgere fattivamente le scuole del territorio attraverso atti concreti con cui portare avanti la tutela di “sora nostra madre terra”, come la chiamava il Poverello di Assisi. Si chiede quindi di stilare un elenco di proposte da attuare allʼinterno della propria scuola, relative a: risparmio energetico, contenimento di risorse alimentari, modalità di ri- utilizzazione delle eccedenze, ri-utilizzazione di oggetti e materiali, propri o scolastici.

“Questa – ha spiegato la prof.ssa Ducato – è la terra di Francesco, ma anche il cuore verde d’Italia, purtroppo un po’ ferito negli ultimi tempi. Mentre i ragazzi scioperano per chiedere ai “grandi” della terra azioni concrete, noi puntiamo a coinvolgere i più piccoli, rafforzando la loro responsabilità al fine di recuperare un rapporto corretto con la terra, che è la nostra casa comune”.

Il vice sindaco ed assessore all’ambiente Urbano Barelli ha sottolineato che l’occasione di presentare il progetto “Laudato qui” capita in un giorno speciale: “finalmente – ha detto – gli studenti si stanno mobilitando su un tema epocale, ossia il cambiamento climatico, destinato ad incidere soprattutto sulle future generazioni. Purtroppo i grandi della terra finora non sono riusciti ad affrontare in maniera adeguata questa emergenza ed allora oggi questa Amministrazione è a fianco degli studenti e di quei progetti che sollecitano le buone pratiche, esattamente come sta facendo quello che presentiamo oggi. Vogliamo, infatti, che sia questa la direzione che la città di Perugia dovrà seguire, ossia quella della sostenibilità, e vogliamo farlo con azioni e progetti concreti, tra cui spicca la candidatura a capitale verde d’Europa per il 2022. Il vice sindaco ha lanciato un appello alla città affinché, in tutte le sue componenti, si impegni a fondo per creare una Perugia sostenibile, del dialogo e delle buone pratiche partendo proprio dai più giovani per poi coinvolgere famiglie intere".

La cura Barelli a Perugia sta dando importanti risultati in direzione di Capitale Verde d'Europa basti pensare alla raccolta differenziata, oggi attestata sul 76% nella città compatta, 72% nell’intero territorio comunale; si tratta di dati tra i più alti in Italia per ciò che concerne i Capoluoghi di regione, ottenuti attraverso l’impegno dell’Amministrazione ma soprattutto dei cittadini.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Polveriera Umbria, la crisi è infinita. Imprenditori e artigiani all'unisono: "A rischio un'altra fetta del sistema produttivo umbro"

  • Cronaca

    Rogo di Umbertide, chiesto il giudizio immediato per omicidio per l'uomo che appiccò l'incendio

  • Cronaca

    Emanuele Cecconi, si spegne la speranza: il figlio conferma, è morto

  • Attualità

    Alta Velocità verso Sud: collegamento Perugia-Reggio Calabria, il Comune dice sì

I più letti della settimana

  • Ospedale di Perugia, donna incinta salvata dai medici: operata alla testa per un aneurisma

  • Perugia, scompare nel nulla a 18 anni: l'appello sui social

  • Perugia in lutto, è morto il Maestro Mauro Chiocci

  • Il Comune di Perugia assume, ottanta nuovi ingressi in tre anni: tutte le figure richieste

  • Non possono aprire il salone dei sogni e perdono 60mila euro di investimenti: "Esposto alla Procura"

  • Ponte Felcino, si getta nel Tevere: quarantenne strappata alla morte da vigili del fuoco e 118

Torna su
PerugiaToday è in caricamento