INCOMPIUTA Ecco la 13esima scadenza per il fine-lavori della Perugia-Ancona

Dagli anni 90 ad oggi sono stati 13 gli annunci e altrettanti rinvii per mancanza di fondi, ditte fallite o in fuga, frane e nuove gare per appaltare i vari lotti. Nuovo incontro a Roma e nuovo ottimistico cronoprogramma

Una nuova scadenza: per l'esatezza la 13esima dal 1995 ai giorni nostri. Quella che è stata definitiva la Salerno-Reggio Calabria dell'Umbria - in arte la Perugia-Ancona - vedrà ripartire di lavoro a luglio (riattivazione dei cantieri, sistemazione delle piazzale per ospitare i campi per dipendenti) e da novembre con la piena funzionalità di tutto i lavori sulla super-strada dovrebbero prendere forma e sostanza.

Addirittura - ma sembra più un buon proposito che la realtà - i cantieri dovrebbero chiudere i battenti ad agosto 2015, una fase di collaudo, l'inaugurazione alla fine del 2015 inizi 2016. Un cronoprogramma stilato nella riunione organizzata dalla Società Quadrilatero tra le Autorità di governo centrale e regionale, l'Anas ed il Commissario Straordinario di DIRPA e Impresa, Daniela Saitta, sono intervenuti  per il Governo il viceministro delle Infrastrutture, Riccardo Nencini, per il Ministero dello Sviluppo Economico erano presenti il consigliere Germana Panzironi, vicecapo di Gabinetto e Cristina Reali della Direzione Generale Vigilanza sugli Enti, il sistema cooperativo e le gestioni commissariali.

Ma l'assessore Silvano Rometti, scottato più di una volta da scadenze mai rispettate, vuole maggiori certezze anche perchè la società appaltatrice dei lavori è commissariata e deve vendere quote ai privati per rafforzare i cantieri. Senza venditori si rischia che la scadenza slitti addirittura al 2017. "Considerate le vicissitudini che si sono presentate nel corso della realizzazione di quest'opera - ha spiegato Rometti  aver preso visione di un documento a garanzia  della ripresa delle attività di cantiere e dei tempi di realizzazione dei lavori, non può che rappresentare una buona notizia. Malgrado ciò, nel corso della riunione la Regione umbria e il viceministro Nencini, hanno chiesto certezza sul rispetto dei tempi di realizzazione che, per il tratto di interesse dell'Umbria, prevedono secondo il cronoprogramma, l'ultimazione dei lavori entro  l'agosto del 2015".

L'assessore Rometti ha voluto anche ricordare che sull'opera l'attenzione della Regione è sempre massima e, "anche in questa occasione, abbiamo espresso le nostre preoccupazioni affinché siano trovate, in tempi brevi, delle soluzioni  per scongiurare da una parte un nuovo stallo dei lavori, ma soprattutto, per recuperare anche parte del tempo perso, nell'interesse delle comunità locali".

La Regione Umbria ha chiesto al commissario straordinario Daniela Saitta, di tener conto nell'assegnazione degli appalti, delle ditte che hanno già lavorato nei cantieri soprattutto di quelle che hanno i dipendenti in cassa integrazione. L'incontro è stata occasione per fare punto sulla cessione di Impresa spa, per la quale il Ministero dello Sviluppo Economico ha garantito tempi brevi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • L'Umbria in tv, Linea Verde alla scoperta delle nostre meraviglie: quando vedere la puntata

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Spray urticante nei corridoi del Pieralli, nove ragazzi in ospedale per lesioni

  • Volley, il centrale della Sir Safety operato all'ospedale di Perugia: il bollettino medico

  • Università di Perugia, premiati i migliori laureati del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche: tutti i nomi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento