Elezioni a Perugia, la candidata dei 5Stelle mette l'elmetto: "Se sarò eletta sindaco subito l'Esercito per cacciare i pusher"

Francesca Tizi interviene dopo l'ultima morte per droga avvenuta ieri sera in Piazza Partigiani. "Perugia con percentuale di crimini come Milano e Rom; serve una svolta importante". ecco la proposta choc

Il Movimento 5 Stelle per la prima volta a Perugia dà l'impressione di voler cavalcare battaglie forti tipiche del centrodestra. Questo accade a Perugia dove evidentemente la strategia del candidato a sindaco Francesca Tizi è quella di incanalare una parte del forte malcontento popolare verso la propria lista sottraendola all'amico-nemico Lega che appoggia Romizi. Insomma si cerca di pescare dove dovrebbe essercene di più di pesci. Anche con l'obiettivo di arginare una eventuale - difficilissima in verità - vittoria al primo turno della coalizione allargatissima di Andrea Romizi.

Il Movimento 5 Stelle ha piazzato una bomba elettorale niente male legato alla tematica sicurezza. L'affondo - che farà più riumore di un colpo di cannone - preso a prestito dalla cronaca: l'overdose del 37enne straniero morto in Piazza Partigiani. "La morte di un uomo nel centro di Perugia, presumibilmente per overdose, e i dati del Dipartimento di pubblica sicurezza riportano il tema dello spaccio al centro del dibattito. Abbiamo un arresto ogni 25mila abitanti per droga, sulla scia di Roma, Milano e Napoli. Questi dati ed il triste episodio delle ultime ore ci dicono che il problema dello spaccio di droga a Perugia è prioritario e non è stato risolto. Serve un’azione di impatto per arginare il problema. Per questo propongo l’esercito nelle strade più problematiche di Perugia”.

Avete capito bene l'esercito nelle nostre strade. Lo aveva chiesto solo la Lega termpo fa per fare pulizia a Fontivegge e poi aveva ripiegato in un più ragionevole posto fisso di polizia. “Nella Capitale si sta ragionando con il ministro della Difesa Elisabetta Trenta dell’eventualità di inviare soldati nei quartieri più problematici. È la stessa richiesta che farò se i perugini mi sceglieranno come loro Sindaca. Questo, oltre ad aumentare il senso di sicurezza percepita dai cittadini, fungerà da deterrente per gli spacciatori”: ha concluso la Tizi. Esercito che in molte altre città già opera per controlli anti-terrorismo e anti-crimine nelle zone calde del Paese, Ma Perugia ne ha veramene bisogno? A questo decideranno gli elettori nelle urne.

Potrebbe interessarti

  • Carta d'identità elettronica, come richiederla o rinnovarla

  • Lavastoviglie pulita e profumata, ecco i rimedi naturali

  • Grande Fratello 2019, vince la concorrente umbra Martina Nasoni

  • Farmaci equivalenti e farmaci di marca: sono proprio uguali?

I più letti della settimana

  • Ballottaggi: i nuovi sindaci di Marsciano, Foligno, Bastia Umbra e Gubbio

  • Tragico incidente stradale a Ponte Valleceppi, muore l'imprenditore perugino Massimo Bendini

  • Umbria, vaga a piedi in superstrada: "Sono stato licenziato e mia moglie mi ha lasciato"

  • Perugia, follia al Pronto Soccorso: familiare di un paziente aggredisce e colpisce in faccia un infermiere

  • Città di Castello, marito e moglie scomparsi: la ricerca finisce in tragedia, trovati morti

  • Quando iniziano i saldi estivi 2019, tutte le date regione per regione: il calendario completo

Torna su
PerugiaToday è in caricamento