Migranti, l'appello dei Frati di Assisi: "Non giriamoci dall'altra parte, Nobel per la Pace alla Guardia Costiera"

Nella giornata di sabato la Guardia Costiera è riuscita ad aiutare 149 migranti, fra cui un bimbo di neanche un anno e un ipovedente, dopo il naufragio di una imbarcazione a circa un miglio dalla spiaggia dell’Isola dei Conigli (Lampedusa)

Nella giornata di sabato la Guardia Costiera è riuscita ad aiutare 149 migranti, fra cui un bimbo di neanche un anno e un ipovedente, dopo il naufragio di una imbarcazione a circa un miglio dalla spiaggia dell’Isola dei Conigli (Lampedusa). La stessa Guardia di Finanza ha diffuso il video del salvataggio, con le urla disperate dei bambini e le richieste di aiuto di uomini e donne finiti in mare.

Il Direttore Sala Stampa Sacro Convento Assisi, Padre Enzo Fortunato, sottolinea come "non possiamo girarci dall'altra parte e far finta di non vedere. Gli uomini della Guardia Costiera sempre pronti ad intervenire e a lanciarsi in mare pur di salvare una vita mettendo a rischio la propria. Accolgo l'appello dell'amico Andrea Iacomini, Portavoce Unicef Italia, a candidare la Guardia Costiera a Premio Nobel per la pace. In questi giorni di preparazione al Natale dove san Francesco volle vedere con gli occhi i disagi dell'umanità, questa tragica pagina apra la mente e il cuore di ogni uomo. Non giriamoci dall'altra parte". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

Torna su
PerugiaToday è in caricamento