Inchiesta sanità, il centrosinistra sta con la Marini: "Piena fiducia in lei e nel suo operato"

Tre mozioni di sfiducia contro la presidente, la maggioranza si schiera con la Governatrice

Tutto fermo a Palazzo Cesaroni per l'onda lunga dell'inchiesta sanità che ha impattato sulla Regione Umbria. La presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, sentito l’Ufficio di Presidenza e la Conferenza dei Capigruppo, ha convocato per martedì 23 aprile l’Aula di Palazzo Cesaroni per la discussione delle tre mozioni di sfiducia nei confronti della Presidente della Giunta regionale presentate dai gruppi consiliari di opposizione: Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Gruppo Misto-Umbria Next, Gruppo Misto-Ricci presidente/Italia Civica, Gruppo Misto-Fiorini per l’Umbria, Movimento 5 Stelle. Fino a quel giorno, tutto sospeso. 

Inchiesta sanità - Le intercettazioni, ecco come progettavano di truccare altri concorsi 

Inchiesta sanità - Concorsi truccati con domande concordate e facili perché "questi sono casi clinici"

Ma c'è chi sta con la Marini (il voto verificherà le dichiarazioni) e lo dice pubblicamente. E' il centrosinistra in consiglio regionale. I capigruppo di Pd, Socialisti e Riformisti e Mdp-Articolo 1 si schierano con la presidente. Nota telegrafica: "Confermiamo la fiducia alla Presidente Catiuscia Marini ed al suo operato in questi giorni in cui è sottoposta ad una forte pressione mediatica. Situazione, questa, che non la deve però distogliere dal gestire con impegno e determinazione questo difficile momento politico ed amministrativo". E ancora: "È importante mettere in campo ogni azione utile a salvaguardare la qualità della sanità regionale, da sempre riconosciuta un’eccellenza a livello nazionale. Auspichiamo che tutti i coinvolti a vario titolo nell’indagine possano dimostrare la loro estraneità ai fatti. Esprimiamo solidarietà, vicinanza e fiducia a tutti gli addetti del sistema sanitario umbro che continueranno a garantire l’alta qualità  e gli alti livelli di assistenza a tutti i cittadini. Si esprime rispetto per il lavoro dei magistrati auspicando tempi brevi per la chiusura delle indagini". Queste le parole dei capigruppo. Per il resto, come sempre, si vedrà nel momento del voto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

Torna su
PerugiaToday è in caricamento