Il Fronte Nazionale plaude il sindaco Romizi sui nuovi parametri case popolai

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PerugiaToday

Il Fronte Nazionale Umbria condivide pienamente la scelta del nostro primo cittadino. Basta essere stranieri a casa nostra. Adesso anche la SUNIA Cgil e contro gli Italiani, si infuria anche per la decisione del Sindaco Romizi per la una clausola nel bando per l'assegnazione degli alloggi popolari che favorirà italiani e residenti nel capoluogo umbro da almeno 15 anni. Chi si deve infuriare dovrebbero essere gli Italiani soprattutto con la cgil dopo questa sparata che mette in luce la sua politica ormai evidente contro gli italiani.

Noi come Fronte Nazionale dice Giuseppe Castelli segretario regionale del Fronte Nazionale, riteniamo che quanto decisivo dal primo cittadino sia una scelta politica legittima, giusta fatta da un Sindaco che ama la sua città ed i suoi concittadini che mostra ancora una volta la sua capacità di governare una città portata al degrado dalle precedenti amministrazioni, e che con impegno e sudore, il Sindaco Romizi sta ricostruendo. Conclude Castelli, sono nove mesi che come Fronte Nazionale siamo presenti in Umbria, e non abbi mai avuto motivo di contestare l'operato di Romizi in quanto riteniamo che sta facendo un ottimo lavoro in questo capoluogo. Caro Sindaco continua così ed avrai sempre il nostro appoggio. Perché noi siamo con i cittadini.

nb.sperando di essere pubblicati
 

Torna su
PerugiaToday è in caricamento