Pd in difficoltà - Anche Guasticchi verso Italia Viva di Matteo Renzi? "Chissà in futuro"

L'esponente politico: "Partito troppo a sinistra, si aprono praterie per chi voglia operare al centro"

Marco Vinicio Guasticchi, consigliere regionale uscente e non rieletto, già presidente della Provincia di Perugia e assessore al Comune di Perugia, lascia il Partito Democratico e approda a Italia Viva di Matteo Renzi.

Guasticchi, che non aveva mai nascosto la sua appartenenza alla corrente renziana, annuncia l’addio con un post sul suo profilo Facebook: “Cari amici, dopo la sconfitta del centro sinistra in Umbria viene spontaneo chiedersi quanti errori nel tempo si sono sommati perché si arrivasse al dramma politico di oggi. Purtroppo oggi in Umbria ha vinto la lega con il supporto marginale di deboli alleati. D’altro canto il pd oltre che ristagnare con una percentuale mediocre che denota una crisi profonda e divisioni insanabili, oggi con l’esautorazione della componente moderata di fatto ritorna ad essere una involuzione del democratici di sinistra. Stessi metodi e stesse strategie ovvero eliminare i moderati più autonomi a vantaggio dei più docili alleati riconoscenti. Purtroppo la mia elezione non si è realizzata e questo mi ha amareggiato ma non indispettito. Ho preso atto che questo PD ha svoltato politicamente troppo verso sinistra lasciando ad altri un enorme prateria al centro. Quindi continuerò a lottare con i tanti amici che mi hanno sostenuto per un progetto che possa riportare l’Umbria in un alveo politico dove il centro possa giocare un ruolo fondamentale”.

AGGIORNAMENTO - ORE 11.07 - L'ex vice-presidente del consiglio regionale Marco Vinicio Guasticchi ha voluto chiarire un messaggio inviato alla redazione: "Il mio passaggio ad Italia Viva? Forse in futuro chissà...ma cara redazione nel mio post non c'era nessun riferimento alla mia uscita dal Pd". Ne prendiamo atto ma le parole scritte indicano almeno un abbandono dal Pd: "continuerò a lottare con i tanti amici che mi hanno sostenuto per un progetto che possa riportare l’Umbria in un alveo politico dove il centro possa giocare un ruolo fondamentale".  Il centro non può essere il Pd come ribadito dallo stesso Guasticchi nel suo post dove parla di un partito spostato a sinistra. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • L'Umbria in tv, Linea Verde alla scoperta delle nostre meraviglie: quando vedere la puntata

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Spray urticante nei corridoi del Pieralli, nove ragazzi in ospedale per lesioni

  • Volley, il centrale della Sir Safety operato all'ospedale di Perugia: il bollettino medico

Torna su
PerugiaToday è in caricamento