Spese missioni Regione, Prc: "Agenzie esterne accertino bilanci"

I 200mila euro di spese di rappresentanza e rimborsi vari dei gruppi regionali hanno aperto un nuovo dibattito sulla trasparenza, da qui la proposta di Rifondazione

Nel silenzio totale dei partiti, spicca la voce di Rifondazione Comunista in fatto di trasparenza e giusto utilizzo dei fondi pubblici destinati all'attività dei gruppi regionali. Il segretario Luciano Della Vecchia ha ammesso che c'è il rischio di denari "non utilizzati secondo le destinazioni proposte" che potrebbero essere celati in quelle autocertificazioni su spese di rimborsi, trasferte e missioni che in Umbria toccano quota 200mila euro all'anno. 

"Il dato della  voce spese di trasferta e missioni - ha spiegato Della Vecchia -  e' davvero preoccupante perche 'viene prodotto sulla base di un rendiconto autocertificato senza che sia possibile stabilire se le spese sono realmente connesse all’attività istituzionale. Insomma si tratta di veri e propri rimborsi spese forfettari autocertificati". 
 
"Occorra aprire anche nella nostra regione un dibattito - ha spiegato Della Vecchia - capace di produrre proposte concrete per affrontare il tema dei cosiddetti costi della politica". Rifondazione propone una riforma regionale dove si certificano tutti i bilanci e le uscite tramite società esterne ai partiti. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, decine di interventi dopo il temporale della notte: le zone più colpite

  • Anziana morta, il figlio l'ha vegliata per 16 giorni

  • Schianto lungo l'Apecchiese tra auto e moto, è morto il centauro portato in elicottero all'ospedale

  • Accoltellato per difendere la commessa dal rapinatore, è grave dopo l'aggressione al supermercato

  • Minorenne, incensurato e italianissimo: nello zaino tre chili di marijuana, arresto in centro a Perugia

  • Neonata prigioniera dell'auto parcheggiata sotto il sole, salvata dai vigili del fuoco

Torna su
PerugiaToday è in caricamento