Tutto pronto per Renzi premier d'Italia: l'umbro Guasticchi sottosegretario?

Nel giorno della grande sfiducia e la fine del Governo Letta, da Roma si apre anche la partita dei sottosegretari in quota Umbria. Parte forte il tam-tam pro-Guasticchi che è un fedelissimo della prima ora

C'è un riflesso della decisione del Pd nazionale di sfiduciare il presidente Enrico Letta per mettere in sella alla guida del Governo Matteo Renzi: ovvero la rappresentanza umbra nel futuro esecutivo che fino ad oggi poteva contare sui sottosegretari Rocco Girlanda (in comproprietà Forza Italia e Nuovo centrodestra) e il popolare e mai renziano Gianpiero Bocci. I rumors di un Governo Letta, dopo la giornata di oggi, portano tutti ad un sottosegretariato da affidare al presidente della provincia di Perugia, Marco Vinicio Guasticchi, dalla prima ora vicino al sindaco di Firenze anche quando nessun avrebbe scommesso una lira. Guasticchi era presente a Roma per la direzione nazionale e ha avuto anche un colloquio con il futuro premier. 

“La giornata di oggi rappresenta un momento storico - ha esultato Guasticchi - di grande importanza per l’intero paese e per il Partito Democratico italiano. Dopo l’8 dicembre scorso che ha registrato un risultato straordinario anche in Umbria, con il mandato dei cittadini che hanno voluto riporre la loro fiducia nel cambiamento, si è aperta una nuova strada verso il riformismo. Una responsabilità chiara che il nuovo segretario del Pd Matteo Renzi ha voluto assumere per cambiare le cose, guidando gli interessi della nostra comunità con un cambio di passo della politica. Una responsabilità che è stata sottoscritta da tutti noi”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il Presidente della Provincia è necessario attuare "riforme che restituiscano credibilità alla politica, che premettano una adeguata programmazione per la crescita del Paese, che diano certezze di governabilità e possano fare sì che i cittadini si sentano veramente rappresentati all’interno delle Istituzioni. Dobbiamo lavorare tutti insieme, senza perdere tempo prezioso, per offrire un futuro ai giovani precari, ai lavoratori in cassa integrazione o disoccupati, per rilanciare le nostre imprese. Finalmente siamo arrivati a quel cambiamento profondo che permetterà al nostro Paese di rigenerarsi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spettacolo in cielo, le Frecce Tricolori sorvolano Perugia: ecco l'orario

  • Le Frecce Tricolori nei cieli di Perugia, domani il grande giorno per ammirare la pattuglia acrobatica

  • Ad Umbertide apre un nuovo supermercato: 450 mq e una linea di prodotti tutta made in Umbria

  • Piante antizanzare da coltivare sul balcone o in giardino

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 24 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Ordinanza Umbria-Marche: via libera alla mobilità tra comuni di confine tra le due regioni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento