L'unità del centrosinistra e il ballo del pinguino (un passo avanti, uno indietro). La Proietti ha deciso...

Il nuovo appello della sindaca di Assisi, espressione di Umbria Civica e alleati, al Partito democratico

E nel secondo appello all'unità del centrosinistra - ovvero l'alleanza tra il Pd e la parte dei civici capitanata da Umbria dei Territori - della sindaca di Assisi Stefania Proietti, i due passaggi cruciali si trovano proprio in  fondo al testo. Dopo la solita manfrina sui valori comuni, sulle speranze per l'Umbria e l'ormai inevitabile citazione di santi, madonne, vangelli e rosari (in questo caso si è scomodato Sant'Agostino). Andando alla polpa di questo appello politico si scopre che la stessa Proietti non ha nessuna intenzione di fare la candidata presidente: "Fermo restando che la mia intenzione è di continuare a lavorare come sindaco di Assisi e quindi essere garante degli interessi della città". La candidata migliore dei civici, insieme al sindaco di Gubbio Stirati e al socialista Bacchetta, si tira fuori. Salvo miracoli politici dell'ultima ora. Secondo passaggio: l'unità del centrosinistra al momento non esiste.

Il Pd insiste su Fora e i civici non hanno intenzione di mollare ribadendo prima i programmi, poi i nomi (mai gli auto-candidati).  "Di fronte a una scadenza elettorale importante, come sindaco di Assisi voglio spendermi fino all’ultimo istante utile per ribadire in piena autonomia la mia opinione: prima il progetto politico e poi i nomi, ma il tutto in una unica prospettiva, l'unità, il solo percorso che permetterà di scrivere una pagina diversa per un nuovo modello regionale di sviluppo": ha ribadito la Proietti.

Nell'appello si chiede al Pd di fare un passo avanti verso i civici per dimostrare di essere tornato in  sintonia con la società civile umbra. "L’unità deve essere un obiettivo soprattutto del Pd perché più di ogni altro ha il dovere di ricostruire una sintonia con la società umbra e riguadagnare la fiducia dei cittadini, non abdicando al ruolo che per decenni è stato quello di artefice anche di un buon governo in questa regione". Le trattative per un centrosinistra unito va avanti, a 20 giorni dalla presentazione delle liste, al passo dei ballo del pinguino: uno avanti e uno indietro. Chi cede per primo?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, dalla spesa alle scarpe: le risposte dell'Istituto superiore di sanità sul contagio

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, nuovo bollettino medico in Umbria (25 marzo): 3 guariti in più, zero nuovi decessi, 710 contagiati

Torna su
PerugiaToday è in caricamento