Elezioni regionali, Brunello Cucinelli non si candida: "Il mio mestiere è provare ad essere un buon industriale"

Il Re Mida del cachemire smentisce: "Che qualcuno pensi a me immaginandomi in politica è un fatto che mi lusinga, ma il mio mestiere è un altro"

Dice no. E lo dice nero su bianco, con una nota. Niente Re Mida del cachemire in corsa alle elezioni regionali dell'Umbria del 27 ottobre. Brunello Cucinelli, si legge nella nota, "smentisce ufficialmente qualsiasi ipotesi di una propria personale candidatura alle Elezioni Regionali previste in Umbria per il prossimo autunno".

Una smentita, ma con parole dolci e citazioni filosofiche importanti: "Che qualcuno pensi a me immaginandomi in politica è un fatto che mi lusinga – commenta Brunello Cucinelli - poiché ho sempre pensato alla bella politica, a partire da Platone, come a uno dei grandi ideali dell’uomo. Vorrei sempre una politica geniale, coraggiosa, giusta, umanistica. Però il mio mestiere è un altro".

E nel caso non fosse abbastanza chiaro, rimarca (con altra citazione pesante): "Il contesto nel quale fin dagli anni della gioventù ho immaginato di poter contribuire a migliorare, per quanto posso, la vita delle persone, è quello di industriale. Sembra fino ad oggi che ci sia riuscito abbastanza bene, o almeno così mi è riconosciuto in tante parti del mondo e soprattutto nella mia amata Italia. Non cambierei tale mestiere con nessun’altro. Un po’ come pensava Machiavelli, che definiva il suo come 'quel cibo che solum è mio e ch’io nacqui per lui'. Con profonda gratitudine". Niente Cucinelli, Fora resta sul campo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La famiglia denuncia la scomparsa, i Vigili del fuoco cercano un giovane tra Collestrada e Ponte San Giovanni

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • Incubo finito, ritrovato a notte fonda il minore scomparso

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Maltempo, la Protezione Civile: chiuse strade e allarme per fiumi. "Ecco quando e dove si verificherà il picco della piena del Tevere"

  • Lo riconosce e lo accompagna dai carabinieri, ritrovato il giornalista Giovanni Camirri

Torna su
PerugiaToday è in caricamento