Elezioni regionali, "Da Sinistra per l'Umbria" chiama il Movimento 5Stelle: "Coalizione di svolta contro la destra"

La lettera aperta ai pentastellati: "Al Movimento 5 Stelle chiediamo di non relegare all'opposizione le loro idee ma di scendere in pista perché può forse rimuovere una situazione oggi pericolosamente ingessata"

Alleanza anche in Umbria. Anche alle elezioni regionali del 27 ottobre. Il Coordinamento regionale di "Da Sinistra per l'Umbria" chiama il Movimento 5Stelle. Una lettera aperta per invitare i pentastellati nella coalizione del centrosinistra. Perché, scrivono, "anche l'Umbria ha bisogno di un governo e di una coalizione di svolta che eviti alla regione la deriva verso una destra arrogante e contraria a valori di solidarietà e inclusività sanciti dalla nostra storia".

Ergo, "al Movimento 5 Stelle chiediamo di non relegare all'opposizione le loro idee ma di scendere in pista perché può forse rimuovere una situazione oggi pericolosamente ingessata". 

Un'alleanza anti-destra, visto che "la Lega ha ufficializzato la candidatura di Tesei a Presidente della Regione". E "il centrosinistra non è ancora riuscito a trovare una sintesi". Anche se il commissario del Partito Democratico, Walter Verini, ha rilanciato su Andrea Fora come candidato presidente. Una mossa per cercare di ricucire la frattura con civici, verdi e socialisti. L'altro centronistra che, sintesi brutale, ha detto di nuovo no al presidente di Confcooperative. 

Ancora dalla lettera aperta al Movimento 5Stelle: "Il tempo sta scadendo ma c'è ancora tempo per una sintesi inclusiva e conseguentemente in grado di competere per vincere le prossime elezioni regionali", scrivono dal coordinamento di "Da Sinistra per l'Umbria".

E ancora: "Lo sviluppo inatteso del quadro politico nazionale e la formazione di una nuova alleanza di governo ha mutato profondamente una situazione politicamente sclerotica a livello nazionale e potenzialmente in grado di rimuovere le negative cristallizzazioni  di posizione a livello regionale".

Quindi, tutti in coalizione? La 'sinistra' la pensa così. Anzi, meglio: la scrive così. "Ogni soggetto politico o civico qualora acquisissero consapevolezza e responsabilità potrebbe contribuire positivamente a modificare le previsioni elettorali e ad aprire effettivamente una nuova fase per l'Umbria che vuole lasciarsi alle spalle anni di regressione economica e di allentamento delle tenuta sociale e riprendere il passo all'insegna della discontinuità, dell'innovazione di un effettivo cambiamento programmatico e di rappresentanza ricorrendo a nuove energie in grado di trasmettere fiducia e positività agli umbri. Occorre per questo superare vecchi schemi, il recinto di vecchie coalizioni, riconoscere spazio alle generosità e alle competenze civiche, dialogare con disponibilità e apertura vera con il Movimento 5 Stelle perché è questo che rappresenterebbe una reale novità e reali prospettive di governo". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Movimento 5Stelle risponderà? Entrerà in coalizione? 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, dalla spesa alle scarpe: le risposte dell'Istituto superiore di sanità sul contagio

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, nuovo bollettino medico in Umbria (25 marzo): 3 guariti in più, zero nuovi decessi, 710 contagiati

Torna su
PerugiaToday è in caricamento