Elezioni regionali, dal Pd un messaggio alla Proietti. Cardinali: "No ai sindaci candidati presidente"

Valeria Cardinali, direzione nazionale Pd, ribadisce la volontà di una alleanza con il M5S ma boccia l'ipotesi della Proietti come anti-Tesei

"Credo stia davvero scadendo il momento di stringere una intesa sul futuro dell'Umbria, che - attorno ad un progetto civico-sociale al quale come Pd abbiamo lavorato da mesi - possa vedere convergenze utili e necessarie anche con 5 Stelle". Valeria Cardinali, dirigente nazionale del partito e secondo i rumor una potenziale candidata per il consiglio regionale, ha invitato gli alleati futuri a firmare il patto ed iniziare la campagna elettorale per cercare di continuare a governare l'Umbria.

Ma la Cardinale ribadisce che l'accordo deve comprendere il candidato presidente Fora dopo i no pesanti di altri esponenti della società civile. Tra le righe si evince un no alla ipotesi di candidatura di Stefania Proietti, esponente di Umbria dei Territori e sindaco di Assisi. "Non è un problema di persone, ma è evidente che i Sindaci che guidano le città non possono lasciare le stesse  senza guida anni prima della fine del mandato. Sarebbero scelte sbagliate e incomprensibili innanzitutto per i loro concittadini e anche perché, ne sono certa, in questa regione non mancano personalità sulle quali raggiungere una intesa innovativa".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Nuovo concorso pubblico: 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Elezioni regionali, nuovo sondaggio sull'Umbria: Tesei avanti su Bianconi, la forbice e il numero degli indecisi

  • La Cena degli Sconosciuti arriva a Perugia: come funziona

  • Quando Cicciolina girava per il centro di Perugia mostrando le sue grazie ai passanti

  • Follia sul treno: ha il biglietto, ma picchia lo stesso il controllore

Torna su
PerugiaToday è in caricamento