Dimissioni Marini, Chiacchieroni (Pd) vuole andare avanti: "Chiusura anticipata? Atto ingiustificabile"

l capogruppo del Pd in consiglio regionale, Gianfranco Chiacchieroni, è per tirare dritto fino al 2020

Avanti tutta, fino alla fine 'naturale' della legislatura. Il capogruppo del Pd in consiglio regionale, Gianfranco Chiacchieroni, è per tirare dritto: "Nella mia qualità di Presidente del gruppo consilare regionale del Pd non posso che esprimere un giudizio particolarmente positivo sull'esito a cui si è giunti dopo un approfondito dibattito nella massima assemblea rappresentativa dell'Umbria". Ovvero, l'approvazione della mozione 'di fiducia' per la Marini, con autovoto determinante della stessa e l'astensione polemica del solo Giacomo Leonelli tra le fila del Pd e della maggiornaza. 

Dimissioni Marini, la Presidente in ospedale dopo un malore: il bollettino medico da Pantalla 

La Presidente Marini ha deciso, dopo il voto choc in consiglio regionale: si dimetterà! Si va al voto

E Chiacchieroni va: "La maggioranza di centrosinistra unita ha respinto le dimissioni che nelle settimane scorse aveva presentato la Presidente Marini. Questo atto esprime la volontà del centrosinistra di riconfermare il giudizio positivo sull'azione di governo compiuto da questa giunta e da questa amministrazione. Al tempo stesso siamo consapevoli di dover approfondire una riflessione al nostro interno e con la popolazione per rispondere sempre meglio ai bisogni dei cittadini". Elezioni anticipate? Anche no, dice Chicchieroni: "Andare ad uno scioglimento anticipato dell'Assemblea regionale per chiedere il giudizio degli elettori solo qualche mese prima della sua scadenza naturale, prevista per la primavera prossima, lo riteniamo un atto non giustificato e accettabile solo da chi intende ,come la Lega e i 5stelle, speculare come degli avvoltoi su una vicenda giudiziaria analoga a quelle che li coinvolgono in molte altre regioni d'Italia".

Non è finita: "In questo quadro auspichiamo che la stessa Presidente della giunta tenga conto del sostegno raccolto oggi nell'Assemblea Legislativa in modo da giungere,dopo le elezioni europee e comunali, ad una sua positiva determinazione". 

VIDEO Dimissioni Marini, Verini: "Chiudere questa parentesi per tornare a parlare a testa alta alla gente"
 

Ma nella serata di ieri, Marini, cannoneggiata dal segretario nazionale Zingaretti, con una nota ufficiale, ha spiegato che "Pur a fronte della fiducia e della presenza di una maggioranza politica all’interno dell’assemblea legislativa ed anche di attestazioni diffuse per una chiusura regolata e anticipata della legislatura, completerò la procedura prevista dallo statuto regionale inerente le mie dimissioni, ciò non appena le mie condizioni di salute me lo permetteranno". 

VIDEO Zingaretti "affonda" ancora Marini e il centrosinistra in Regione: "Ieri è stato compiuto un grave errore politico"

Da sabato sono scattati i 15 giorni di tempo per il ritiro o la riconferma delle dimissioni. Sorprese in vista? Sì, forse, no. Qui può succedere di tutto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quando il bucato non profuma: lavare e igienizzare la lavatrice

  • Ospedale di Perugia in lutto, è morta Giampiera Bistarelli: "Ha dato a tutti noi una grande lezione di vita"

  • Tragedia a Perugia, precipita dal palazzo e muore: sul posto la polizia

  • Le aziende che assumono. La perugina Barton cerca nuovi agenti: ecco come candidarsi

  • Sbanda e finisce fuori strada con l'auto: Marcello muore a 53 anni

  • La fortuna bacia l'Umbria, pensionato gioca 2 euro e ne vince 260mila

Torna su
PerugiaToday è in caricamento