Pd verso il congresso, si candida l'anti-verini Presciutti: il sindaco di Gualdo lancia la sfida

Il primo cittadino ha sempre criticato la gestione da saloto del Partito Democratico. Il suo annuncio tramite i social

"Sarà una lunga traversata nel deserto ma sono pronto, insieme ad altri, non solo a farla ma guidarla in prima persona": il sindaco di Gualdo Tadino, Massimiliano Presciutti, ha annunciato tramite i social la sua candidatura alla guida regionale dei democratici in vista dei congressi post-batosta storica alle regionali. "Non esistono sfide impossibili, ma solo traguardi da raggiungere insieme mettendoci anima, passione e cuore" ha continuato "Sono pronto a fare la mia parte perchè oggi più che mai serve coraggio, sacrificio, umiltà visto che quando si tocca il fondo c'è bisogno di rialzarsi subito e mettersi in cammino".

Presciutti è stato ed è  un fiero avversario del "verinismo" - da Walter Verini, commissario straordinario - a cui contesta la mancanza di collegialità sulle candidature e sul programma per le sfide future dell'Umbria. Un partito, a suo dire, da salotto buono e poco in grado di stare sulla piazza ad ascoltare. "Rimettiamo al centro le prsone, i loro problemi, le loro ansie, i loro sogni e non le carriere, le poltrone, i salotti. Facciamolo insieme, facciamolo dal basso". Il sindaco gualdese fa talmente sul serio che ha anche coniato quella che sarà la sua parola chiave per la campagna elettorale congressuale: #insiemedobbiamo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Molto apprezzato nell'area popolare centrista del Pd, in grado anche di mobilitare una parte di civici della società, ma anche Presciutti ha la sua opposizione, piccola e grande che sia, all'interno del Pd gualdese. Ma in un partito diviso per correnti (e bande) è la prassi per tutti. Comunque, nonostante il 52 per cento conquistato al primo turno con le elezione alle comunali, anche a Gualdo - governata da Presciutti - il centodestra della Tesei ha superato il 64 per cento, ben 7 punti sopra la media regionale. La Lega sotto il monte Penna addirittura sta al 40% mentre il Pd al 21. L'attraversata nel deserto anche per il sindaco di Gualdo non contempla oasi felici. Per adesso, ovviamente.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, dalla spesa alle scarpe: le risposte dell'Istituto superiore di sanità sul contagio

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, nuovo bollettino medico in Umbria (25 marzo): 3 guariti in più, zero nuovi decessi, 710 contagiati

Torna su
PerugiaToday è in caricamento