Perugia, primo sì alla cittadinanza per la senatrice Segre: "Emblema di accoglienza e antifascismo"

La proposta delle opposizioni di centrosinistra in commissione. Ora deve essere ratificato il tutto dal consiglio comunale

E' passata la mozione del Pd e dei civici di conferire la cittadinanza onoraria a Liliana Segre, senatrice a vita e sopravvissuta al campi di sterminio dei nazisti. Il primo sì è arrivato a maggioranza - solo la Lega si è astenuta - in commissione e ora la proposta approderà in Consiglio comunale nella prossima seduta prevista per il 9 dicembre. Già molti Comuni italiani e umbri hanno già conferito o sono in procinto di conferire la cittadinanza onoraria a Liliana Segre.

Per l'opposizione si tratta di "un gesto foriero di un messaggio universale: il netto ripudio delle Leggi razziali e dei crimini nazifascisti e la forte denuncia dei messaggi di odio e violenza di cui la senatrice è tuttora oggetto sul web". "Liliana Segre - hanno ribadito i capigruppo del centrosinistra - è diventata emblema di quell’impianto valoriale e bagaglio culturale che è lo stesso su cui sta in piedi e cammina la città di Perugia, nel cui dna è presente accoglienza, pace e antifascismo.”
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Tragedia a Mantignana: muore pedone investito da un'auto, inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento