Comune di Perugia, la cura Bertinelli salva i conti: "Anticipazione di tesoreria restituita"

Passo importante per mettere in sicurezza il bilancio di Palazzo dei Priori

Dal rosso alla "restituzione integrale alla fine dell’esercizio finanziario 2019". La cura  - drastica - dell'assessore Cristina Bertinelli riporta in vita i conti di Palazzo dei Priori. Detto con le parole della detentrice della delega al Bilancio: "Era dall'anno 2013 che il Comune di Perugia registrava una grave situazione di anticipazione di tesoreria non restituita alla fine dell'esercizio, i cosiddetti conti in rosso, tanto è vero che al 31 dicembre 2013 la stessa ammontava a circa 22 milioni di euro, raggiungendo al 30 giugno del 2014 il valore di circa 36 milioni". Un'enormità. Ma alle volte l'oceano si può davvero svuotare con un cucchiaio. 

"Di tempo ce n'è voluto per reindirizzare la macchina comunale verso una gestione più efficiente e meno costosa, passo dopo passo, con pazienza certosina e visione strategica", dice Bertinelli. Cucchiaiata dopo cucchiata, "l’Amministrazione comunale è riuscita a ottenere un primo segnale positivo nei conti bancari al 30 giugno 2019, registrando un valore attivo di 1,3 milioni. Tale andamento è stato poi confermato al 31 dicembre 2019, quando i saldi attivi sono stati pari ad 1,6 milioni". Detto in numeri con l'assessore Bertinelli: "La situazione registrata al 31 dicembre 2019 attesta, la composizione di un altro tassello importante volto alla definitiva sistemazione dei conti del Comune di Perugia, che va ad aggiungersi a quelli già evidenziati con il rendiconto 2018. Fra questi, principalmente, merita ricordare la significativa riduzione della spesa corrente dal 2013 di 23 milioni circa, la consistente contrazione dell'indebitamento per oltre 33 milioni di euro, il tempestivo pagamento dei fornitori a fronte di una ritardo nei pagamenti che nel 2013 era di circa 80 giorni, l'accantonamento a fondi prudenziali di quasi 100 milioni, la copertura del disavanzo tecnico emerso dal rendiconto 2014, pari a quasi 35 milioni di euro, per importi decisamente superiori a quelli preventivamente stimati".

Il passaggio, scrive l'assessore, "è stato ovviamente graduale con una contrazione progressiva e significativa del ricorso all’anticipazione di tesoreria e la restituzione integrale alla fine dell’esercizio finanziario 2019". 

Non è finita. L'oceano è grande. Molto, molto grande. Palazzo dei Priori non tocca ancora del tutto. In sintesi: "L'Amministrazione Comunale continuerà ad operare per mettere definitivamente al sicuro le casse del Comune di Perugia". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

  • Umbria, dal fiume Nera riemerge un cadavere: indagini in corso

  • Schianto tra una moto e una bicicletta: ciclista muore in ospedale

  • Mariano Di Vaio, l'influencer-imprenditore che fattura milioni: nuova sede a Perugia

Torna su
PerugiaToday è in caricamento