Regionali, dopo i "no" pesanti, torna di moda Fora negli ambienti romani. I civici: "Pronti ad andare da soli..."

l cartello dei Civici e dei partiti di centrosinistra (Psi e Verdi) "Coalizione Civica, Verde e Sociale torna a sparare a pallettoni contro il Pd. Altro candidato e programma preciso: queste le richieste

Nel giorno del ritorno in Umbria di Matteo Salvini, in campagna elettorale per la Tesei Presidente, nel campo della coalizione ampia anti-Lega la situazione resta fluida, ricca di voci ma nessuna certezza. Il tentativo di fondare l'asse Pd-M5S-Civici è andato a vuoto con il super-imprenditore Brunello Cucinelli e con l'attuale Procuratore Generale Fausto Cardella (90 per cento no alla candidatura). Si torna a trattare ed ecco che il candidato Andrea Fora - tra l'altro già in campagna elettorale - ritorna ad essere il potenziale presidente per la coalizione. Almeno secondo il Partito Democratico e un pezzettino di civici.

Ma non ha fatto in tempo a tornare di moda Fora che il cartello dei Civici e dei partiti di centrosinistra (Psi e Verdi) "Coalizione Civica, Verde e Sociale" è tornata a sparare a pallettoni e minaccia di andare per conto proprio. Il motivo: l'arrabbiatura furiosa è frutto delle segreterie romane di Pd e Movimento 5 Stelle che, dopo i due no pesanti, avrebbero avallato o ceduto all'ultimo candidato presidente rimasto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Si è aperta una possibilità - si legge nella nota ufficiale - in questi giorni, possibilità che rischia di essere frustrata da un nuovo centralismo partitico vestito da Civico, che è  la negazione del nostro percorso fatto di radicamento, partecipazione, confronto tra differenze nella piena dignità di tutti. Se esiste un tavolo regionale che cerca soluzioni per le nostre comunità e uno spiraglio per battere la Lega sui contenuti e sulla discontinuità, Floriano Pizzichini, a nome dell'intera coalizione, è disposto a discuterne azzerando le candidature in campo come richiesto anche, autorevolmente, dal deputato Gallinella. Altrimenti, la coalizione civica, verde e sociale è pronta a presentarsi autonomamente alle elezioni con un proprio candidato Governatore". Mancano nove giorni alla presentazione delle liste. Il tempo stringe. Le trattative vanno avanti ad oltranza. Resta l'ipotesi della sindaca di Assisi, Stefania Proietti che, essendo civica, potrebbe essere il nome giusto per far accettare i 5 Stelle. Ma lei, dopo gli appelli all'unità, non pronuncia verbo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

Torna su
PerugiaToday è in caricamento