Aeroporto di Perugia, arrestato il presidente di FlyVolare. Galgano: "La Sase riprenda i 250mila euro mancanti"

La deputata umbra: "Servono contatti con compagnie capaci di rilanciare il San Francesco, certificato europeo ottima notizia"

“La fine dell'anno si chiude con un'ottima notizia per Perugia e per tutta l'Umbria. L'ottenimento del “Certificato di aeroporto” rilasciato da Enac al San Francesco d'Assisi attesta, infatti, il pieno rispetto dei requisiti derivanti della nuova normativa europea e pone il nostro scalo al livello degli altri aeroporti italiani in termini di sicurezza ed organizzazione. Bene, quindi, il lavoro fatto finora che ha portato a questo importante risultato. Tuttavia, viste le vicende giudiziarie che hanno investito il presidente di FlyVolare, Chiparo, noi di Civici e Innovatori Umbria torniamo a chiedere a Sase di passare oltre e di stipulare contratti con interlocutori che diano ampie garanzie di solidità e che siano realmente in grado di contribuire al rilancio del nostro aeroporto”. Così Adriana Galgano, deputata di Civici e Innovatori-Energie per l'Italia, commenta le ultime notizie relative allo scalo umbro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E ancora: “A questo punto – continua – in attesa che la magistratura verifichi le responsabilità di Chiparo, auspichiamo che sia possibile recuperare quanto prima i 250mila euro rimanenti della caparra versata da Sase a FlyVolare per destinarli all'ampliamento dell'offerta di voli del San Francesco d'Assisi con altri vettori. Visto lo stato critico in cui versano le nostre infrastrutture, è fondamentale per l'Umbria disporre di un aeroporto efficiente e di voli certi. Non possiamo permetterci altri passi falsi dopo quanto accaduto la scorsa estate, a maggior ragione alla luce delle vicissitudini che hanno investito il presidente di quella che avrebbe dovuto essere la nuova compagnia del San Francesco d'Assisi, peraltro ancora oggi sprovvista dei certificati e delle autorizzazioni necessarie. Comunque dettagli ormai, alla luce dei nuovi sviluppi giudiziari”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Spettacolo in cielo, le Frecce Tricolori sorvolano Perugia: ecco l'orario

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Le Frecce Tricolori nei cieli di Perugia, domani il grande giorno per ammirare la pattuglia acrobatica

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

Torna su
PerugiaToday è in caricamento