Regionali, tra il Pd e 5 Stelle scatta il disgelo e parte la trattativa. Caparvi (Lega): "E' il Patto per la Poltrona"

Il segretario regionale della Lega si appella agli umbri: "Un'alleanza che trasforma il movimento di Di Maio in un Partito Democratico di serie B"

Una lettera inviata a La Nazione sta rivoluzionando il quadro politico in vista delle regionali del 27 ottobre in Umbria. Il leader del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio ha ufficialmente aperto al Partito Democratico, al centrosinistra e alle liste di area - seppur chiedendo discontinuità e un patto civico ancora tutta da scrivere e con molte formule sul tavolo - ricevendo subito il plauso di Zingaretti e Verini - "trattative subito, insieme alle Regionali si può fare..."-. L'apertura di Di Maio ha provocato subito la reazione del centrodestra che ha scelto la senatrice Donatella Tesei, come candidata alla presidenza della Giunta regionale. Durissimo Caparvi che ha ribattezza l'ipotetico "patto civico" nel "patto per le poltrone", e si è detto sicuro che gli elettori bocceranno nelle urne "il trucco di palazzo".

"I trucchi di palazzo, i Patti per la poltrona, il civismo da ultima spiaggia solo per nascondere simboli impresentabili saranno riconosciuti e bocciati dagli umbri che vogliono cambiare per ridare dignità e una economia solida all'Umbria" ha affermato il segretario regionale della Lega, Virginio Caparvi "L'ipotesi dello sbarco in Umbria della sbiadita alleanza giallo-rosso è la dimostrazione che il Movimento 5 Stelle, anche in Umbria, non ha più intenzione di rappresentare il cambiamento  ma si è trasformato, dopo aver assaggiato il Potere, in un Partito Democratico di serie B dove prevale la logica della conservazione delle poltrone e la tutela dei soliti poteri. Ma per fortuna i cittadini umbri potranno votare e, come ha detto bene Matteo Salvini, il patto per la poltrona, con i suoi protagonisti, ha le ore contante". 

Caparvi ha ribadito che il centrodestra deve andare avanti, senza timori, per la propria strada continuando a parlare alle famiglie, ai lavoratori e ai giovani. "Dopo 50 anni di sinistra al potere in Umbria, i cittadini vogliono cambiare pagina. La Lega, gli alleati e la candidata alla presidenza Donatella Tesei stanno lavorando ad un progetto unitario, serio e di rottura con il passato. Il nostro non è un cartello elettorale come il Patto per la Poltrona. Noi non stiamo insieme per andare contro qualcuno (Salvini e la Lega), ma per dare voce agli umbri e ridare nuovi impulsi all'economia locale". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Tragedia a Mantignana: muore pedone investito da un'auto, inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento