Car-sharing, il futuro della mobilità sostenibile è "condiviso"

Se siete stanchi di sostenere il costo dell'auto di proprietà, che alla fine utilizzate solo per brevi tratti cittadini, ecco il car-sharing, servizio di noleggio di auto condivise all'interno di una stessa città. A breve anche a Perugia

Avete mai pensato, al mattino, prendendo l’auto per andare al lavoro, che per compiere sempre lo stesso tratto, magari non poi così lungo, non avreste bisogno di possedere l’auto? Vi evitereste così costi di carburante, tasse di proprietà, assicurazione, manutenzione e in alcuni casi anche il problema del parcheggio.

Su questa idea si fonda il principio del car sharing, letteralmente “auto condivisa”, un servizio di mobilità urbana sostenibile che mette a disposizione di chiunque ne abbia bisogno un’auto per compiere tragitti cittadini o brevi tratti. L’esperienza di condivisione di un mezzo di trasporto viene fatta già in molte città con le biciclette (come anche a Perugia), disponibili in alcune zone di raccolta al costo di un abbonamento.

Si tratta di una vera e propria forma di noleggio, a prezzi modici, che l’utente può gestire in maniera autonoma e veloce tramite un’app del cellulare, sfruttando un parco auto ubicato in una o più zone della città. L’auto noleggiata, alla fine, viene lasciata in determinati punti della città, o in alternativa, se il noleggio è “andata e ritorno”, l’utente dovrà riportare l’auto al punto in cui l’ha presa. Con il car-sharing si può anche decidere di non possedere più l'auto personale, utilizzando al bisogno il servizio su prenotazione.

Car sharing: i diversi tipi di servizio

Esistono vari modelli di car sharing, in base alla scelta del gestore che mette a disposizione il servizio, che può essere un ente pubblico o un’impresa privata.

  • noleggio a senso unico o a flusso libero ( one-way o free floating);
  • noleggio andata e ritorno (roundtrip), con postazioni fisse di presa e riconsegna.

Esistono poi altre varianti del servizio offerto; ad esempio in alcuni casi il parco auto a disposizione è identico, presentando un unico modello di vettura; in altri casi sono disponibili mezzi di tipo diverso, per le diverse esigenze di trasporto che possono avere gli utenti;

I punti di forza del car sharing

Ecco alcuni motivi per cui il car-sharing è un'idea vincente:

  • Ii servizio è sempre disponibile, non solo nelle ore di apertura degli uffici.
  • l’utente può prenotare, ritirare e riconsegnare l’auto in maniera completamente autonoma
  • I mezzi possono essere noleggiati per minuti, ore o anche giorni interi
  • tutto è gestito in maniera informatica: gli utilizzatori sono membri iscritti al servizio di car sharing, sono abilitati alla guida dal sistema di pagamento, che è stato verificato al momento dell’iscrizione alla piattaforma
  • possono esistere più punti di riconsegna dell’auto dislocati nella città
  • tutti i costi, carburante incluso, sono compresi nella tariffa di utilizzo del veicolo
  • I veicoli non sono sottoposti a verifica e pulizia dopo ogni noleggio
  • i mezzi del parco auto sono generalmente elettrici o a propulsione ecologica.

Nella città di Perugia, dove la mobilità pubblica non è poi così sfruttata dalla cittadinanza, è in piedi un importante progetto sul car-sharing di cui a breve si attende notizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La famiglia denuncia la scomparsa, i Vigili del fuoco cercano un giovane tra Collestrada e Ponte San Giovanni

  • Incubo finito, ritrovato a notte fonda il minore scomparso

  • Usl Umbria 1 in lutto, è morto il professor Fabrizio Ciappi

  • Nuovo maxi concorso, l'Aci assume personale a tempo indeterminato: due bandi

  • Maltempo, la Protezione Civile: chiuse strade e allarme per fiumi. "Ecco quando e dove si verificherà il picco della piena del Tevere"

  • Lo riconosce e lo accompagna dai carabinieri, ritrovato il giornalista Giovanni Camirri

Torna su
PerugiaToday è in caricamento