Ecorally, la gara green a San Marino: ottimo piazzamento per l'auto De Poi-Perugiatoday.it

Un confronto di precisione e regolarità all'insegna della mobilità sostenibile

Un confronto di precisione e regolarità all'insegna della mobilità sostenibile. Dopo la pausa del 2018 l'Ecorally, competizione riservata alle auto a basso impatto ambientale, è tornato sulle strade di San Marino con un evento che ha offerto l'opportunità agli equipaggi di percorrere in lungo e in largo le strade della Repubblica del Titano, un percorso intramezzato da numerosi controlli orari che ha imposto agli equipaggi una particolare attenzione sia al roadbook che al cronometro. 

Una sfida di regolarità e di precisione, nel rispetto del codice della strada,  dove le protagoniste sono state le auto con alimentazioni GPL e metano, ma anche ibride ed elettriche. Centro operativo del tredicesimo Ecorally è stato il borgo di Montegiardino, il più piccolo della Repubblica, dove c'è stato il concentramento di tutti gli equipaggi e la partenza di entrambe le tappe. La scelta di San Marino per l'Ecorally 2019 non è stata casuale, la repubblica del Titano infatti è molto attiva per quanto riguarda le  energie rinnovabili. "Basti pensare che le colonnine di ricarica per le auto elettriche, e quindi anche quelle a disposizione delle auto in gara, forniscono elettricità che proviene dal fotovoltaico grazie al fotovoltaico a distanza. 

A San Marino, infatti, sono operativi circa 1400 impianti fotovoltaici che, grazie alla innovativa legge che prevede un credito energetico riferito alla corrente non utilizzata dal produttore, consentono di mettere a disposizione una riserva energetica di circa 2 MWH. Tale riserva è utilizzabile dalle colonnine di ricarica. Questo permette di ricaricare le auto esclusivamente con energia verde prodotta in eccesso dai fotovoltaici sammarinesi" ha sottolineato Luciano Zanotti, Presidente Associazione Aziende Energia Rinnovabile San Marino. 

La gara vera e propria si è articolata in due tappe che comprendevano quasi 200 Km di con ben 14 tratti cronometrati, un bell'impegno per l'equipaggio di Perugia Today che ha preso parte all'Ecorally Press, riservato alla stampa,  al volante di una Lancia Y a metano della concessionaria CDP De Poi di Ellera. L'auto si è dimostrata adatta a questo difficile impegno grazie alla sua agilità, e al motore brioso e scattante che ci ha permesso di affrontare al meglio sia i numerosi trasferimenti sia tutti i tratti cronometrati dove pilota e navigatore, pur non essendo dei professionisti della regolarità, hanno saputo interpretare al meglio le prove speciali classificandosi quinti assoluti, su dodici partenti,  alle spalle di equipaggi ben più esperti. 

Ad aggiudicarsi il primato invece è stato Il giornalista di Repubblica Roberto Chiodi al volante di una Lancia Y a Gpl, secondo posto per l'equipaggio Aci del giornale l'Automobile con Marco Perugini e Andrea Cauli su Hyundai Ioniq ibrida, terzo l'equipaggio ACI Onda Verde con Paolo Benevolo e Fabrizio Giamminuti su Ford Mondeo Wagon Hybrid. Un'esperienza certamente interessante questa dell'Ecorally, che ci ha dato modo di approfondire la conoscenza delle nuove proposte ecologiche di un mercato automobilistico destinato a rinnovarsi profondamente con l'arrivo di auto sempre più rispettose dell'ambiente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Tragedia a Mantignana: muore pedone investito da un'auto, inutili i soccorsi

  • Scontro tra bus e auto, un ferito a Todi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento