Tecnico radiologo, una professione sempre richiesta: ecco come prepararsi a Perugia

Si tratta di un lavoro necessario non solo nelle strutture sanitarie pubbliche, ma anche in molti centri privati dove esistano apparecchiature per TAC e PET. Ecco come si diventa tecnico radiologo

Si tratta di una professione sanitaria forse poco valutata dai giovani, ma assoultamente indispensabile e richiesta: il tecnico radiologo.

Ecco tutto quello che c’è da sapere su questa professione e sul percorso formativo richiesto.

Il tecnico radiologo è un professionista con competenze specifiche tecnico-sanitarie, che lavora all'interno di strutture sanitarie pubbliche/private dove sono presenti apparecchiature radiologiche di vario genere, in collaborazione con il medico radiologo.

Apparecchiature radiologiche come la Tomografia Assiale Computerizzata (TAC), la risonanza magnetica e la Tomografia ad Emissione di Positroni (PET). A Perugia, in particolare, vi sono numerose strutture anche private in cui sono presenti questi macchinari, per l'uso dei quali è necessaria la presenza di un tecnico specializzato.

Chirofisiogen Center

Via della Valtiera, 225/229, tel 075 599 0131 web https://www.chirofisiogen.it/

PROTOS Centro Diagnostico 

Via del Discobolo, 14/16 tel 075 517 2619 web https://www.protossrl.it/

Delta Implants

Via Pietro Cestellini, 11/B tel 075 599 0767 web https://www.deltaimplants.it/

Perugia Check-Up Srl

Str. delle Fratte, 2, tel 075 517 0245 web https://www.perugiacheckup.it/

Per diventare un tecnico radiologo è necessario frequentare un corso di laurea triennale in Tecniche di Radiologia Medica, corso disponibile anche presso l'Università degli Studi di Perugia. 

Si tratta di un corso di laurea a numero chiuso, che prevede quindi il superamento di un test d’ingresso che varia per ogni università. Le domande del test sono in tutto 60, come richiesto dal Miur, suddivise tra vari argomenti di logica, biologia, cultura generale, matematica, fisica e chimica.

Circa 60 giorni prima di questa prova, il Miur è tenuto a pubblicare il bando del test. Saranno poi le singole Università a stabilire le modalità di iscrizione. Ricordiamo, inoltre, che non esiste una graduatoria nazionale per le professioni sanitarie.

Questo corso di laurea prevede lo studio di materie che riguardano anatomia, fisiologia,  fondamenti di fisica, scienze e tecniche dell’imaging, fisica delle radiazioni, scienze della radioterapia e della medicina nucleare, il funzionamento delle varie apparecchiature e altro ancora.

Tra le altre materie troviamo anche i fondamenti dell’etica deontologica professionale e insegnamenti che riguardano l’assistenza alle persone e le relative competenze relazionali.

Inoltre alla formazione teorica si affiancano anche attività di tirocinio per lo sviluppo delle competenze pratiche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ricordiamo, infine, che dopo il conseguimento della laurea è necessaria l’iscrizione al corrispondente Albo professionale, che a Perugia si trova in Via Arno, 50 A/1 tel  075 842 5798 web https://www.tsrmumbria.it/

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il lavoro e futuro, Its Umbria Academy non si ferma: la nuova offerta formativa post-diploma

Torna su
PerugiaToday è in caricamento