UmbriaEnsemble incanta l'Italia con il progetto Viotti: "Lo Scrigno e l'Anima"

Difficile racchiudere in una sola parola "Lo Scrigno e l'Anima", esattamente come difficile è ri(con)durre Viotti ad un solo ruolo: violinista, compositore, organizzatore, impresario teatrale

A quasi un anno di distanza dal fortunato debutto, si apre la seconda stagione con nuovi appuntamenti per “Lo Scrigno e l’Anima”, spettacolo scritto ed interpretato da Giovanni Mongiano con il Quartetto Viotti (Franco Mezzena e Nancy Barnaba, violini; Luca Ranieri, viola; M. Cecilia Berioli, violoncello)ed Anna Mastino nella ruolo della cameriera di casa Chinnery.

Uno spettacolo che è anche un Concerto; o forse una pièce di Teatro in Musica; o forse ancora un Concerto di prosa: di certo “Lo Scrigno e l’Anima”, spettacolo originale che porta in scena la musica e la vita di Giovanni Battista Viotti, è qualcosa che prima non c’era; originale nell’ispirazione, lo spettacolo di Mongiano è tuttavia un “unicum” anche nella sua impostazione che coniuga la musica dal vivo con il Quartetto Viotti in scena, insieme con la recitazione, riuscendo a tenere sempre in perfetto equilibrio la partitura teatrale con quella musicale.

Difficile racchiudere in una sola parola "Lo Scrigno e l'Anima", esattamente come difficile è ri(con)durre Viotti ad un solo ruolo: violinista, compositore, organizzatore, impresario teatrale... Viotti è tutte queste figure e molto di più. Vissuto in un'epoca di profonde trasformazioni sociali e culturali, Viotti serbò intatti per tutta la vita lo scrigno- custode del patrimonio stilistico classico ormai consolidato e  mai rinnegato  neppure  nelle  opere  della  tarda maturità -  e insieme l'anima, l' inquieto pathos romantico che lo portò ad andare sempre verso l'ignoto, icona del perfetto viaggiatore romantico tanto in senso geografico che in senso spirituale. 

Venerdì 11 Marzo, con inizio dalle ore 21, “Lo Scrigno e l’Anima” tornerà a Fontanetto Po, paese natale del grande violinista piemontese, nel Teatro a lui dedicato; Sabato 12 Marzo, sempre alle ore 21, si replicherà in Lombardia, a Voghera, nel Teatro San Rocco, per raccontare  Viotti in un inedito intreccio di parole e musica, memorie e desideri, passato e futuro, attraverso le capitali europee travolte anch'esse dai brividi rivoluzionari.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Perugia, l'ombra della mafia: pugno di ferro del Questore, revocata la licenza alla sala scommesse

  • Cronaca

    Unipg, con il progetto sui grattacieli due giovani laureati sbancano prestigioso premio: ecco i vincitori

  • Cronaca

    Nasce un nuovo corso di studi per gli studenti delle scuole superiori: è il primo a Perugia

  • Cronaca

    Parcheggi da incubo a Perugia, Piazza Partigiani e Pellini chiedono aiuto: "Così si azzoppa il centro storico"

I più letti della settimana

  • Oroscopo di Paolo Fox, la classifica della settimana dal 15 al 21 gennaio 2018

  • La classifica 2018 dei dieci migliori ristoranti di Perugia: ecco dove mangiare meglio in città

  • L'influenza picchia duro in Umbria: più di 11mila malati in 7 giorni. Coldiretti: "Ecco la dieta anti-febbre"

  • Dame e Cavalieri per una notte da favola: torna il Gran Ballo di Perugia

  • A Perugia brilla una nuova stella della musica: a soli 17 anni è già una promessa del jazz

  • Meteo, le previsioni in Umbria: "Freddo artico in arrivo, neve a quote collinari"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento