UmbriaEnsemble incanta l'Italia con il progetto Viotti: "Lo Scrigno e l'Anima"

Difficile racchiudere in una sola parola "Lo Scrigno e l'Anima", esattamente come difficile è ri(con)durre Viotti ad un solo ruolo: violinista, compositore, organizzatore, impresario teatrale

A quasi un anno di distanza dal fortunato debutto, si apre la seconda stagione con nuovi appuntamenti per “Lo Scrigno e l’Anima”, spettacolo scritto ed interpretato da Giovanni Mongiano con il Quartetto Viotti (Franco Mezzena e Nancy Barnaba, violini; Luca Ranieri, viola; M. Cecilia Berioli, violoncello)ed Anna Mastino nella ruolo della cameriera di casa Chinnery.

Uno spettacolo che è anche un Concerto; o forse una pièce di Teatro in Musica; o forse ancora un Concerto di prosa: di certo “Lo Scrigno e l’Anima”, spettacolo originale che porta in scena la musica e la vita di Giovanni Battista Viotti, è qualcosa che prima non c’era; originale nell’ispirazione, lo spettacolo di Mongiano è tuttavia un “unicum” anche nella sua impostazione che coniuga la musica dal vivo con il Quartetto Viotti in scena, insieme con la recitazione, riuscendo a tenere sempre in perfetto equilibrio la partitura teatrale con quella musicale.

Difficile racchiudere in una sola parola "Lo Scrigno e l'Anima", esattamente come difficile è ri(con)durre Viotti ad un solo ruolo: violinista, compositore, organizzatore, impresario teatrale... Viotti è tutte queste figure e molto di più. Vissuto in un'epoca di profonde trasformazioni sociali e culturali, Viotti serbò intatti per tutta la vita lo scrigno- custode del patrimonio stilistico classico ormai consolidato e  mai rinnegato  neppure  nelle  opere  della  tarda maturità -  e insieme l'anima, l' inquieto pathos romantico che lo portò ad andare sempre verso l'ignoto, icona del perfetto viaggiatore romantico tanto in senso geografico che in senso spirituale. 

Venerdì 11 Marzo, con inizio dalle ore 21, “Lo Scrigno e l’Anima” tornerà a Fontanetto Po, paese natale del grande violinista piemontese, nel Teatro a lui dedicato; Sabato 12 Marzo, sempre alle ore 21, si replicherà in Lombardia, a Voghera, nel Teatro San Rocco, per raccontare  Viotti in un inedito intreccio di parole e musica, memorie e desideri, passato e futuro, attraverso le capitali europee travolte anch'esse dai brividi rivoluzionari.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Valle dei fuochi umbra, il sospetto dei cittadini: "Perchè Enel bonifica tutto proprio adesso?"

  • Attualità

    Sanità, niente più file ai Cup: basta una telefonata per prenotare le visite e chiedere informazioni

  • Attualità

    Caccia in Umbria, la proposta del calendario 2018/2019: tutte le novità e le date

  • Attualità

    Scuola, in Umbria 900 docenti senza laurea rischiano il licenziamento in tronco

I più letti della settimana

  • L'Umbria fa scuola in tutta Italia: i bulletti sospesi vanno ad aiutare gli anziani soli

  • Legge 104, lo strano caso dell'Umbria: "Un dipendente regionale su 5 ne usufruisce, più della Sicilia"

  • Perugino in coma all'ospedale di Bangkok, l'appello della famiglia: "Aiutateci a riportarlo a casa"

  • Don Matteo 11, attesa per il gran finale di stagione: Terence Hill torna in Umbria

  • Tragedia in montagna, muore mentre cerca asparagi: inutili tutti i tentativi di soccorso

  • Bimba piccola muore per un' infezione, la famiglia chiede maxi risarcimento al medico

Torna su
PerugiaToday è in caricamento