Umbria Jazz 2019, Gazzè e Britti nonostante la pioggia. Con lo zampino di Manu Katché e Flavio Boltro

I due musicisti romani sul palco con un progetto blues e un tuffo nei loro grandi successi. Ad aprire la chitarra di Robben Ford

Più forte dei nuvoloni e della pioggia. Il primo atto all'Arena Santa Giuliana di Umbria Jazz 2019 è andato in scena. Sul palco Max Gazzè e Alex Britti, in quartetto con Manu Katché e Flavio Boltro. Spazio ai vecchi successi, rivisti e corretti in salsa blues, una sorta di ritorno alle origini per i due artisti romani. 

Ad aprire le "danze" Robben Ford e la sua band. Un'ora ad alta tensione per gli amanti della chitarra e non solo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 12 luglio: due nuovi positivi, aumentano gli isolamenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 luglio: tutti i dati comune per comune

  • Magione, una serata da incubo: invasione di chironomidi

  • Intasca i soldi delle giocate del Lotto, titolare di rivendita condannata dalla Corte dei conti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento