Torgiano, 35 anni di Vinarelli e mezzo secolo di Pro loco: doppia festa grande

Scoperto anche un frammento di affresco del Pinturicchio in persona

Pro loco Torgiano (città del vino), 50 anni, ma non li dimostra. E, se non bastasse, mettici anche 35 anni di vinarelli, senza che la storica manifestazione (inventata da Giuseppe Agozzino) abbia perso… di spunto. Un doppio anniversario – quello dell’Agosto Torgianese – che si annuncia portatore di strepitose novità. Lo annunciano Fabrizio Burini per la pro Torgiano e Fausto Ciotti, maestro di cerimonia dei pennelli intinti nel vino. Li introduce da par suo il giornalista Mario Mariano.

Ferma restando l’eccellenza eno-gastronomica (e, il 16, il cuoco Giorgione in trasferta), sono due le novità… anzi tre. La prima (“festa solidale”) si riconduce a una corsia preferenziale stabilita con l’AUCC, per donare risorse alla benemerita Associazione che presta assistenza oncologica domiciliare. La seconda novità è l’istituzione di uno spazio bimbi, con clown al servizio delle piccole pesti, guardate a vista e degnamente trastullate, mentre i genitori vanno a zonzo per mostre, concerti e curiosità.

La terza buona nuova è costituita da un evento di straordinaria caratura culturale, segnatamente storico-artistica. Il professor Franco Nucciarelli si è fatto scopritore (e promotore dell’acquisto) di un frammento d’affresco del Pinturicchio in persona. Lo ha fatto acquistare dalla Fondazione Guglielmo Giordano, ossia alla famiglia Margaritelli. Il capolavoro verrà esposto, e spiegato dallo scopritore, nella chiesa parrocchiale il 18 agosto. È facile prevedere il pienone di curiosi e addetti ai lavori, in quanto si tratta di un evento che ha carattere di eccezionalità.

Il distacco e il trasferimento su cornice datano a far capo dagli anni sessanta del 1600. Ma sarà Nucciarelli, splendido studioso-affabulatore, a darne conto in una raffinata diegesi. Alla famiglia Margaritelli (consegna alle 18:30, Sala S. Antonio) andrà lo speciale “attestato”, già conferito a personaggi del calibro di Ilario Castagner, Catiuscia Marini, Gualtiero Bassetti. Il giorno successivo (il 19, in Piazza Matteotti) attribuzione dello stesso riconoscimento al re del cachemire, Brunello Cucinelli, ormai accreditato, oltre che quale imprenditore lungimirante, come “defensor pulchritudinis”.

Quali le motivazioni dei due riconoscimenti? Aver saputo rapportarsi col territorio, contribuendo alla sua tutela e valorizzazione. Poi, il 20, i Vinarelli, con prevedibile e consueto grande afflusso di artisti, a livello regionale e nazionale.

Mostre d’arte? Tante. Nel classico atrio di Palazzo Manganelli, i vinarelli. In Sala S. Antonio, collettiva con Valeria Andreani, Angelo Martinisi, Andreina Vannuzzi, Giuliana Moschetti, Rosanna Mandoloni. E ancora, in varie sedi: Fulvio Bifarini, Antonietta Giannini, Tuncer Denize, Adriana Gigliarelli, Fausto Ercolani, Renato Paoluzzi e Rolando Chiaraluce, con le sue tarsie in legno. In Corso Vittorio Emanuele, oggetti e testimonianze di arte e civiltà contadina a cura di Mario Pensieri.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    Serie B, il Brescia non perdona il Perugia: al Curi finisce 2-0

  • Attualità

    Leonardo Cenci lotta in ospedale, 'telefonata' del Presidente Sergio Mattarella

  • Attualità

    Lotta allo smog, ancora due giorni di limitazione alla circolazione a Perugia e Ponte San Giovanni

  • Attualità

    Monsignor Paolo Giulietti nominato arcivescovo di Lucca da papa Francesco

I più letti della settimana

  • Le condizioni di Leo Cenci ricoverato in Ospedale: l'ultimo bollettino medico

  • Leonardo Cenci ricoverato di nuovo in ospedale: "Forza, non mollare"

  • E45 chiusa al traffico tra Canili e Valsavignone, viadotto sequestrato: i percorsi alternativi

  • Magione: donna trovata morta in casa, uccisa da una coltellata

  • Leonardo Cenci lotta in ospedale, 'telefonata' del Presidente Sergio Mattarella

  • Raccordo Perugia-Bettolle, si rompe un pezzo del giunto del viadotto: traffico in tilt

Torna su
PerugiaToday è in caricamento