Auditorium Santa Cecilia, Salines incanta il pubblico con il Gobbo di Hugo

Un attore di livello internazionale, Antonio Salines, “nato” professionalmente a Perugia e da sempre legato alla città del Grifo (anche perché la figlia Eleonora ha sposato un perugino e ha dato al padre due splendide nipoti: Gaia e Sophie). Era ai suoi esordi, alto e biondo, Antonio Salines quando (con l’allora sconosciuto Gabriele Lavia) si cimentava per le piazzette della Vetusta nella kermesse Teatro in Piazza, inventato dal siciliano Giuseppe Agozzino.

Salines, dunque, è di casa nel capoluogo umbro e, ancora una volta, ieri sera, si è proposto all’Auditorium Santa Cecilia nello strepitoso “Gobbo di Nôtra Dame” di Victor Hugo. Un’ora e un quarto di convinta e convincente affabulazione, che ha fatto commuovere un pubblico trasversale, fatto di adulti e bambini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ingegneri, architetti, scienziate e statistici: i laureati che mancheranno nei prossimi anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento