"Il generale", spettacolo antimilitarista e contro la guerra al teatro Torti di Bevagna

Ci sono grandi domande che attendono grandi risposte… le quali, spesso, tardano ad arrivare. Ma è importante farsele e porsi in maniera problematica di fronte ai grandi temi del vivere.

Ciro Masella propone questa riflessione al teatro Torti di Bevagna, dove, appunto, domenica 4 marzo calca le scene col suo “Il generale”.

Lavoro in cui si prova a sostenere che la violenza e le atrocità della guerra, e la guerra stessa, non esisterebbero… se nessuno le commettesse. Ma non sono necessarie? Facile, perfino banale. Il fatto è che un generale può vedere le guerre come missioni di pace, dove i combattenti sono l’“un contro l’altro armati” perché l’altro, il “selvaggio”, è per propria natura un provocatore e un violento: un selvaggio, appunto.

Qual è, dunque, il compito del generale? Quello di condurre una tale missione di pace! Come? Ma sconfiggendo in modo esemplare il selvaggio.
E qual è il compito dei soldati? Naturalmente: eseguire e non capire, per il semplice fatto che non sta a loro prendere posizione, perché non sono in grado di giudicare: “usi a obbedir tacendo”.

E qual è il ruolo della fede? La fede non deve essere messa in discussione, mai, neppure se la missione di pace si rivolge contro l’umanità stessa. Fede sempre e comunque. In cosa? Nell’esclusiva bontà delle proprie ragioni. Uno spettacolo pacifista e nonviolento, ispirato al dramma della guerra e vòlto a demistificare certi messaggi finto patriottici, ma invero disumani e razzisti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Assalto da film al distributore: accesso chiuso con i trattori e cassonetti in fiamme

  • Politica

    Un corso per i dipendenti pubblici sulle problematiche Lgbti fa gridare allo scandalo: "Propaganda gender"

  • Cronaca

    Con un super-telecomando faceva impazzire le slot e i cambia-moneta: le monete scendevano a pioggia

  • Cronaca

    Umbria, auto in panne: uomo si getta nella scarpata per evitare un tir in corsa

I più letti della settimana

  • Emanuele Cecconi, si spegne la speranza: il figlio conferma, è morto

  • Il Comune di Perugia assume, ottanta nuovi ingressi in tre anni: tutte le figure richieste

  • Dramma in Umbria, precipita da un ponte e muore a 23 anni

  • Aeroporto, nuovo volo Ryanair: conto alla rovescia per il battesimo del collegamento Perugia-Malta

  • Gubbio, schianto tra una Panda e una Lotus: auto distrutte, due feriti in ospedale

  • Giornate Fai di Primavera, i tesori dell'Umbria aprono le porte ai visitatori: l'elenco completo

Torna su
PerugiaToday è in caricamento