A settembre si alza il sipario sullo ‘spettacolo’ della scienza a Perugia

Dall'attesa Isola di Einstein alla Notte dei Ricercatori che quest'anno festeggia il decennale, Perugia si tinge dei mille colori della scienza nell'Anno Internazionale della Luce proclamato dall'Onu

I Festival dedicati alla scienza e i suoi linguaggi cambiano veste; ormai sempre più lontani da complesse modalità narrative, promuovono, con passione ed interesse, una divulgazione che possa abbracciare il più vasto pubblico possibile. Sono queste le nuove frontiere dei Festival scientifici, che attraverso l’interazione con le forme dello spettacolo e della comunicazione, investono un sempre maggiore interesse da parte dei non addetti al lavoro e dei giovanissimi.

A festeggiare un importante decennale con tantissime novità, il 25 settembre, ci penserà la Notte dei Ricercatori, l’ iniziativa promossa dalla Commissione Europea e che si svolge in simultanea in tutta Europa. Perugia, alla sua IV edizione, ha aderito con il progetto “Sharper” insieme ad Ancona e l’Aquila, uno dei quattro progetti selezionati in Italia dalla Commissione Europea. Coordinato da Psiquadro, ha come partner l’Università degli Studi di Perugia, l’Università Politecnica delle Marche, i Laboratori Nazionali del Gran Sasso - INFN e Observa Scienza e Società.

Spettacoli, incontri, performance tra arte e scienza, racconteranno ai cittadini l’eccellenza della ricerca, un laboratorio a cielo aperto nel cuore del centro storico perugino con circa 50 eventi spalmati nell’acropoli e la presenza di 100 ricercatori provenienti dalle Università di Perugia.

Le novità, come spiega a Perugia Today Leonardo Alfonsi, fondatore di Psiquadro, riguarderanno quest’anno anche le scuole: " La Notte dei Ricercatori, inizierà già dalla mattina, grazie al coinvolgimento delle scuole medie e superiori che avranno la possibilità di visitare i laboratori dei sedici dipartimenti dell’ Università di Perugia. Un ‘contagio’ divulgativo che possa raccontare ai giovani ragazzi il mondo delle scienze ‘tout court’. Inoltre, nell’anno in cui l’Onu ha istituito il 2015 “Anno Internazionale della Luce”, in piazza IV Novembre ci sarà una suggestiva proiezione di immagini ottenute da ricerche in vari ambiti (dalla fisica alla biologia) volta a costruire un’ animazione che verrà proiettata sulla facciata di Palazzo di Priori durante la serata del  25 settembre. Inoltre anche alcuni laboratori aperti nel corso della manifestazione, saranno dedicati all’utilizzo della Luce per investigare la materia".   

"Torna anche la Run Night, la Corsa dedicata alla ricerca e aperta a tutti gli amanti della podistica"- prosegue Alfonsi - "un percorso di 7 km che partirà da Piazza della Repubblica e attraverserà il centro storico; ispirata dalla passione per la ricerca e nata dalla sezione di Fisica Nucleare di Perugia. L’idea di “Sharper” è quella di poter spiegare ai cittadini quello che i ricercatori fanno, condividendo gli stessi terreni per raccontare il mondo della ricerca e delle innovazioni".

Dopo il successo della scorsa edizione, che ha registrato a Perugia la presenza di circa 5.000 persone, anche quest’anno ad essere coinvolti saranno bar, pub, negozi, strade, piazze, punti di incontro tra cittadini e divulgatori scientifici che potranno incontrarsi facendo attività in quei luoghi dove normalmente si svolge la vita stessa della città e che per una notte, saranno laboratori a cielo aperto in cui spiegare la ricerca scientifica utilizzando contesti inusuali e informali, comunemente condivisi da tutti.

Una grande festa "In occasione della Notte dei Ricercatori, verranno convogliate, in un’unica sera altre manifestazioni cittadine, come Perugia is Open che chiuderà i giovedì del centro storico venerdì 25 anziché giovedì 24 agosto e la “Notte Green” organizzata da Matteo Grandi di Piacere Magazine" .

A precedere la Notte dei Ricercatori, ci sarà l’appuntamento con l’Isola di Einstein, la rassegna di spettacoli scientifici immersi nello scenario dell’Isola Polvese. In programma dal 4 al 7 settembre, scienziati, attori e artisti di strada presenteranno al pubblico performance legate alla scienza e alla tecnologia. "Quest’anno -conclude Alfonsi - la rassegna, in onore dei 100 anni dalla pubblicazione di Einstein sulla relatività generale (uno dei motivi per cui il 2015 è stato proclamato l’Anno della Luce) vedrà alternarsi una serie di eventi e di ospiti importanti; in programma, sabato 5 settembre, un talk show con la partecipazione di Susy Blady (Turisti per Caso) e Fernando Ferroni, Presidente dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare; un dialogo dedicato allo spazio, al tempo e moderato dal giornalista e scrittore Stefano Sandrelli. Tra gli eventi anche il concerto jazz del pianista Giovanni Guidi e l’inedito spettacolo musicale con strumenti ottenuti da materiale riciclato".

Quando la scienza si fa spettacolo. 

Potrebbe interessarti

  • Igiene del letto, quante volte cambiare le lenzuola?

  • Lavastoviglie pulita e profumata, ecco i rimedi naturali

  • Invasione di formiche, come eliminarle con i rimedi naturali

  • Grande Fratello 2019, vince la concorrente umbra Martina Nasoni

I più letti della settimana

  • Quando iniziano i saldi estivi 2019, tutte le date regione per regione: il calendario completo

  • Tragico incidente stradale a Ponte Valleceppi, muore l'imprenditore perugino Massimo Bendini

  • Elicottero in volo a bassa quota in Umbria, così Enel controlla le linee elettriche

  • Perugia, follia al Pronto Soccorso: familiare di un paziente aggredisce e colpisce in faccia un infermiere

  • Incidente stradale a Castiglione del Lago, due feriti

  • Tragedia all'alba, donna di 46 anni muore sotto al treno: indagini in corso

Torna su
PerugiaToday è in caricamento