Serata di arte, cultura, musica e convivialità al Giò Jazz

Serata d’eccezione al Giò Jazz con una mostra ammiratissima del grande pittore Ennio Boccacci, presentato dal critico d’arte Carlo Ponti. In sala, una notevole delegazione di artisti perugini. Introdotta dal direttore artistico Stefano Chiacchella, la manifestazione ha conosciuto momenti di autentico entusiasmo per le opere in mostra: alcune di carattere musicale (la tastiera e la tromba in efficace tandem armonico) e altre dedicate all’attualità, come le due strepitose immagini legate al triste episodio del Bataclan.

Tutte le opere di Boccacci, pittore, scultore, regista e poeta (caro al nostro Sandro Penna) cantano il trionfo della forma e del colore. Boccacci era accompagnato dalla moglie Francesca e dal figlio Mario, entrambi artisti apprezzati per la loro competenza e discrezione.

Dopo la cena, introdotto da Fabrizio Rapastella (prestigioso sax della Perugia Big Band), si è esibito trionfalmente il pianista Manuel Magrini, fresco vincitore del premio Luttazzi, che onora i talenti in ascesa. Una serata che ha efficacemente coniugato arte, cultura, musica e convivialità ad altissimo livello.

Potrebbe interessarti

  • Occhio ai falsi amici della dieta: i cibi insospettabili che non fanno dimagrire

  • Casa in disordine, addio: ecco le tecniche per imparare a mantenere tutto a posto

  • La passione per il vino porta David e Victoria Beckham in Umbria

  • Grande Fratello 2019, la vincitrice Martina Nasoni: "Dovrò operarmi di nuovo al cuore"

I più letti della settimana

  • Perugia, trovato morto in casa con la gola tagliata: indagini in corso

  • Umbria, trovato cadavere in un campo: indaga la polizia scientifica

  • Maltempo in provincia di Perugia, alberi in fiamme, tante cadute, incendi boschivi: i comuni più colpiti

  • Tragico incidente a Castiglione del Lago, schianto tra una moto e un camion: Luca muore a 37 anni

  • Nomine & Poltrone - Concorso per presidi, ecco i nomi dei 37 nuovi dirigenti scolastici in Umbria

  • Terremoti, il sismologo Padre Martino in Cina: "Fratture di faglie conseguenti a trivellazioni e nucleare"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento