Al via la settima edizione della Festa di Scienza e Filosofia: le anticipazioni

  • Dove
    Auditorium San Domenico
    Indirizzo non disponibile
    Foligno
  • Quando
    Dal 27/04/2017
    Dalle ore 16
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

L’attesa sta per finire. La settima edizione di “Festa di Scienza e Filosofia - Virtute e Canoscenza” sta per iniziare. E nonostante manchi ancora qualche giorno, l’aria che si respira in città è già quella del grande fermento culturale che la manifestazione porta con sé. Si, perché per quattro giorni Foligno tornerà per il settimo anno consecutivo ad essere un crocevia di scienziati e filosofi, ognuno con il proprio bagaglio di studi ed esperienze, ma sempre pronto a confrontare il proprio pensiero con quello degli altri relatori che, sempre più numerosi, mostrano un grande interesse per la manifestazione organizzata dal Laboratorio di Scienze Sperimentali di Foligno, in collaborazione con Oicos Riflessioni e i Comuni di Foligno ed Assisi. Tema della settima edizione “L’innovazione. Il futuro in mezzo a noi”, che sarà sviscerato dai 108 conferenzieri in ben 140 diverse conferenze. Tornando al programma, l’apertura di Festa di Scienza e Filosofia è fissata per giovedì 27 aprile, alle 16, all’Auditorium San Domenico di Foligno, alla presenza della presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, dei primi cittadini di Foligno ed Assisi, rispettivamente Pierluigi Mingarelli e Stefania Proietti, del presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno, Gaudenzio Bartolini, dei partner scientifici, degli enti sostenitori e degli sponsor.

A dare il via ufficiale alla grande Festa culturale saranno il direttore ed il presidente del Laboratorio di Scienze Sperimentali di Foligno, rispettivamente Pierluigi Mingarelli e Maurizio Renzini. Dopo i saluti istituzionali, spazio ai giovani. Ed in particolare ai cori delle scuole secondarie di secondo grado di Foligno e Gualdo Tadino ed a quello della scuola comunale di musica “Biagini” che intoneranno “Fratello Sole, Sorella Luna”. Brano che vuole essere un omaggio a San Francesco, con l’obiettivo di rilanciare soprattutto in un periodo storico come quello attuale il messaggio di pace e speranza del Santo Poverello. I ragazzi, accompagnati dalle note di un pianoforte, saranno diretti dal maestro Mauro Presazzi, insieme ai direttori dei cori delle scuole coinvolte, e cioè Fabiana Cruciani, Antonella Fausti, Michele Fumanti ed Eleonora Marchiani.

Terminata la cerimonia di inaugurazione, si entrerà nel vivo della settima Festa di Scienza e Filosofia con la prima grande conferenza a cui farà da sfondo sempre l’Auditorium San Domenico. A prendere la parola saranno il genetista, Edoardo Boncinelli - tra i quattro referenti della Festa insieme al fisico Roberto Battiston ed ai filosofi Silvano Tagliagambe e Giulio Giorello – e la giornalista Enrica Battifoglia, che interverranno sul tema “La vita sintetica. La storia e le nuove prospettive della biologia”. Grande ospite della prima giornata, e tra i più attesi di tutta la manifestazione, sarà anche Luca Mercalli con una conferenza dal titolo “Clima e energia”. Climatologo e presidente della Società Meteorologica Italiana, Mercalli parlerà al pubblico dal palco dell’Auditorium San Domenico giovedì 27 aprile alle 21. Come detto, però, ad anticipare l’inaugurazione della settima Festa di Scienza e Filosofia sarà, mercoledì 26 aprile, la sezione speciale dedicata a Martin Lutero a 500 anni dalla pubblicazione delle sue tesi e proposta, curata ed organizzata da Boris Ulianich, professore emerito all’Università di Napoli “Federico II”.

Si tratta di uno dei convegni dedicati la teologo tedesco più attesi d’Italia e che vedrà intervenire nei primi due incontri Franco Buzzi che, alle 15.30 nell’aula didattica di Palazzo Trinci, interverrà sul tema “La Teologia Crucis di Martin Lutero”, seguito alle 17, da Sergio Rostagno il cui intervento verterà su “La libertà del cristiano”. A chiudere l’anteprima sarà invece, alle 21, all’Auditorium San Domenico il concerto balletto “Contemporanea” curato dall’associazione Amici della Musica. Per immergersi invece nel fantastico mondo di Experimenta, con i suoi exhibit dimostrativi e interattivi e con tutte le attività dedicate a bambini e ad adulti, invece, bisognerà attendere venerdì 28 aprile, quando Palazzo Candiotti - che per i quattro giorni della Festa si trasformerà nel Palazzo della Scienza - aprirà ufficialmente le proprie porte. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Da Betlemme a Gubbio, con un click: così l'accensione dell'Albero di Natale più grande del mondo

    • dal 7 dicembre 2019 al 12 gennaio 2020
    • Basilica della Natività di Betlemme
  • "Natale stellare", tutte le iniziative del Comune di Perugia per celebrare il Natale e i 50 anni dallo sbarco sulla luna

    • Gratis
    • dal 6 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • Centro Storico di Perugia
  • Vent'anni di Teatro Lyrick e una nuova stagione ricchissima

    • dal 20 ottobre 2019 al 23 maggio 2020
    • Teatro Lyrick
  • Monte Castello di Vibio, borgo del Natale: ecco tutte le iniziative

    • Gratis
    • dal 8 dicembre 2019 al 1 gennaio 2020
    • Borgo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PerugiaToday è in caricamento