A Morrarte gli affreschi del Signorelli dialogano con le macchine di specchi di Anna Belardinelli

Morrarte, alla sua ventesima edizione, incontra Anna Belardinelli, versatile artista perugina nella mostra “Riflessi”

Oratorio di San Crescentino, Morra, sede della mostra di Anna Belardinelli

Morrarte, alla sua ventesima edizione, incontra Anna Belardinelli, versatile artista perugina nella mostra “Riflessi”. Anna si è cimentata con pittura, scultura, incisione. Ma è anche scrittrice con all’attivo una produzione originale, secondo una linea personalissima: fa parlare le opere d’arte, i personaggi in esse effigiati, ma anche le pietre dell’Arco Etrusco o un pigmento di un quadro di Burri.

Anna Belardinelli ha realizzato libri per bambini e studi di carattere iconografico. È stata attrice della Fonte Maggiore e seguace del filosofo nonviolento Aldo Capitini. Insomma: un personaggio poliedrico e dai molteplici talenti. Assente da tempo dalla scena pubblica, si è fatta convincere a partecipare a Morrarte, in una mostra strepitosa dentro l’Oratorio di San Crescentino (foto), con una proposta semplicemente geniale. Anna presenta 8 scatole di specchi, macchine inusuali con oggetti comuni e frammenti caleidoscopici di immagini riflesse.

La location della mostra contiene affreschi del Signorelli, fatti restaurare su interessamento di Alberto Burri. L’effetto dell’insieme è tale per cui frammenti degli affreschi si riflettono nelle scatole e si mescolano al loro contenuto. Inoltre, il visitatore stesso si riflette nelle opere in uno straordinario dialogo che lega epoche, personaggi, manufatti d’arte in un colloquio ininterrotto e imprevedibile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un modo per far incontrare epoche e culture in una dimensione avvolgente e coinvolgente. Tanti specchi che riflettono e ci inducono a riflettere. L’inaugurazione (venerdì 19 alle 17) offre anche un concerto lirico col soprano Sabrina Morena e il pianista Maurizio Poesini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

Torna su
PerugiaToday è in caricamento