Moon in June, quinta edizione nel nome delle donne. E un premio per ricordare Piazzoli

Maria Antonietta, i Bowland e Carmen Consoli all'Isola Maggiore. La fondazione Sergio per la musica dal Turreno ancora chiuso: "Nel 2019 doveva essere inaugurato con un concerto, siamo ancora molto lontani"

A cinque anni dalla morte, Moon in June ricorda Sergio Piazzoli con un premio, voluto dalla Fondazione Sergio per la musica, a lui dedicato. Premio che andrà alla storica band perugina, L'Estate di San Martino, quarant'anni di carriera all'insegna della musica prog, e che inaugurerà la serata dedicata al promoter prematuramente scomparso, durante la quale l'Esm si esibirà con Goffredo degli Esposti e Gabriele Russo dei Micrologus, mentre Anna Lince darà voce al suo progetto dedicato alla pianista e compositrice americana Carla Bley. A concludere la giornata, SIlvio D'Alessandro Trio. D'Alessandro, medico psichiatra, ha scritto un brano dedicato a Mimmo Lucano, sindaco di Riace, e intrerpretato da Danilo Sacco, voce dei Nomadi. 

Inizierà così la quinta edizione di Moon in June, promosso dall'associazione omonima che torna all'isola Maggiore. Si inizia il 21 giugno. L'evento è stato presentato questa mattina, 16 maggio, nell'atrio del cinema teatro Turreno, ancora chiuso, dove, presentando il festival insieme a Patrizia Marcagnani e il vicesindaco del Comune di Tuoro, Renzo Silvestri, ha ricordato Virgilio Ambroglini, presidente della fondazione Sergio per la musica, Piazzoli sognava una "casa" della musica, "dove ci era stato detto che nel 2019 ci sarebbe stato il primo concerto, con Tom Waits. E  noi Waits lo abbiamo contattato eh, ma qui siamo ancora in alto mare, peccato". Un luogo simbolico il Turreno, ha ricordato ancora, contenitore di tanti eventi diventati storici per la città, ora rimasto vuoto, tra calcinacci e nastri che bloccano l'accesso in attesa di un futuro diverso, "siamo qui con l'auspicio che prima o poi il nostro sogno si possa realizzare, per noi è una visione della città, un sorriso dell'anima". E da questo luogo simbolo a un altro, l'isola Maggiore dove da cinque anni si ripete Moon in June che, in questa occasione, è dedicato alle donne: Just like a woman. 

Sabato 22 giugno, alle 17, il reading concerto di Maria Antonietta, con letture dal suo libro Sette ragazze imperdonabili, racconti e poesie dedicato alle sue "sorelle maggiori" Emily Dickinson, Sylvia Plath, GIovanna d'Arco, Cristina Campo, Etty Hillesum, Antonia Pozzi e Marina Cvetaeva. 

Alle 19.45 si esibiranno i Bowland, terzetto composto da Lei Low, Pjaman e Saeed, tre amici di Teheran che si sono poi ritrovati a Firenze. Musica elettronica di alto profilo e grande atmosfera, dove spicca la voce magnetica della cantante, rimasta impressa al grande pubblico di X Factor dove la band ha avuto modo di mettersi in mostra. 

La giornata conclusiva porta la firma di Carmen Consoli, la "cantantessa" che ha segnato gli ultimi due decenni abbondanti della musica italiana.

Al collettivo Becoming X il compito di realizzare live opere d'arte "sonorizzate", mentre con il coinvolgimento dei residenti, sarà possibile apprezzare alcune ricette tipiche del lago. 

Potrebbe interessarti

  • "Il paradiso delle signore", l'attore umbro Giordano Petri nella nuova stagione della fiction di Rai Uno

  • Laghi dell'Umbria, quelli balneabili e quelli dove godersi la natura

  • Infarto, quando si presenta e come intervenire

  • Crampi, come affrontarli e prevenirli

I più letti della settimana

  • Concorsone del Mibac, 1052 assunzioni a tempo indeterminato: le materie d'esame, i requisiti e come fare domanda

  • Tragedia in vacanza, umbro muore in spiaggia a San Benedetto del Tronto

  • Caos graduatorie, il ministero dell'Istruzione: "Problemi solo per la Primaria, per la Secondaria ruoli assegnati"

  • Travolta da un'onda e sbattuta contro lo scoglio: Sofia muore a 22 anni

  • Perugia, tragedia lungo la strada: inutili i soccorsi, muore a 48 anni

  • Don Matteo torna a Spoleto e gli albergatori chiedono il conto al Comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento