Giornata della Memoria, per non dimenticare mai la Shoa: convegno all'Aula Magna del Rettorato

Un’occasione felice di crescita e di educazione alla libertà delle coscienze e alla consapevolezza storica, a favore delle giovani generazioni

Celebrare degnamente la Giornata della memoria 2017 attraverso un convegno, assai partecipato, dal titolo “Identità europea e memoria della Shoa”, nello specifico del progetto “Il Volto d’Europa. La Polonia tra storia, cultura e società”. I lavori si sono aperti con i saluti del Magnifico Rettore Franco Moriconi, della Presidente dell’Assemblea Legislativa della Regione Umbria, Donatella Porzi e del Presidente della Fondazione Sant'Anna, Roberto Stefanoni. L'iniziativa vuole anche tracciare un bilancio su quello che è stato fatto in Umbria nei sedici anni in cui è stato in vigore il Giorno della Memoria, che ha visto l'Isuc tra i protagonisti.

Con la presenza di personaggi di caratura internazionale, come Jadwiga Pinderska-Lech, direttrice della Casa editrice del Museo di Auschwitz, che ha relazionato sul tema “Auschwitz: settant’anni di politiche della memoria”. Con lei, Dino Renato Nardelli, in rappresentanza della sezione didattica dell’Isuc, col presidente Mario Tosti al coordinamento. Di “Memorie asimmetriche tra Italia e Polonia” ha parlato Roberta Gorietti, dell’Istituto comprensivo Assisi2, che ha partecipato all’evento con scolaresche di rappresentanza. In un’Aula Magna del Rettorato piena di ragazzi, è stato presentato il cortometraggio “Ambulans”, per la regia di Janusz Morgenstern, che ha molto impressionato per la forza delle immagini e per la suggestione dell’audio, ad indicare le condizioni di feroce tormento subito dagli internati.

Hanno svolto relazioni anche alcuni studenti degli Istituti professionali Cavour-Marconi-Pascal di Perugia, dell’Alberghiero “De Carolis” di Spoleto, del Comprensivo Assisi2 “Galeazzo Alessi” di Santa Maria degli Angeli e del Liceo classico e musicale “Mariotti” del capoluogo. L’evento è stato organizzato collaborazione con l’Università degli Studi di Perugia e la Fondazione “S. Anna”, Istituto di Formazione Culturale. L’iniziativa ha avuto il patrocinio dell’Istituto Polacco di Roma e vede coinvolti, oltre alla Regione Umbria, il Comune di Perugia, l’Ufficio scolastico regionale per l’Umbria e il Movimento Federalista Europeo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un’occasione felice di crescita e di educazione alla libertà delle coscienze e alla consapevolezza storica, a favore delle giovani generazioni. All’insegna dell’aureo motto “non dimenticare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Temptation Island, la coppia perugina è già sul punto di scoppiare. Alessandro furioso, Sofia si rilassa tra carezze e balli bollenti

  • Maestro di danza muore mentre fa lezione a Santa Maria degli Angeli

Torna su
PerugiaToday è in caricamento