Il Maestro a piedi nudi, Maurizio Mastrini, propone un originale Festival di musica classica

Eccezionale anteprima, in occasione dell’Epifania, per un originale Festival di musica classica che si dipanerà in quel di Collestrada

Eccezionale anteprima, in occasione dell’Epifania, per un originale Festival di musica classica che si dipanerà in quel di Collestrada. Quel diavolo di un Mastrini una ne pensa e… cento ne fa. Il Maestro “a piedi nudi”, col frac bianco e i capelli rasta, suonatore strepitoso di spartiti mozartiani letti alla rovescia, non finisce di stupire anche come organizzat(t)ore di eventi. Penso alla trasmissione a bordo del Minimetro o alla stupenda serie di concerti estivi, tenuti nel marscianese.

Ora propone “Opera Music Collestrada”, una nuova idea che lo vedrà egregiamente affiancato, e supportato, da quel gigante che è Uto Ughi.

Si tratta di un festival musicale classico, con speciale  anteprima il giorno della Befana. La logica che presiede alla scelta della location di Collestrada è legata all’ovvia constatazione che la gente frequenta poco le sale da concerto, mentre affolla i centri commerciali, quei tanto deprecati “non luoghi” che si cerca di fare diventare attrattivi, attraverso una robusta spalmata di cultura.  

L’iniziativa richiama quella analoga, riservata ai bambini, tenuta oltre dieci anni fa: allora furono i giovanissimi i protagonisti di quel festival del 2008. I concerti avranno luogo la prima domenica di ogni mese, a far capo dalle 17:00,  e vedranno la partecipazione di valenti musicisti, provenienti da tutta Italia. L’anteprima vedrà l’esibizione della Trasimeno Big Band, diretta dal maestro  Emanuele Ragni.

Tra le varie figure di spicco che eleveranno il tono della Kermesse, ci sarà anche il maestro Uto Ughi che contribuirà alla manifestazione portando la sua testimonianza artistica  con la presentazione del suo ultimo libro e CD (il 6 di Marzo). 

Gli appuntamenti attraverseranno tutti i generi: dalla classica, al jazz, alla musica napoletana. Non mancherà il tango che sarà protagonista il 2 febbraio, attraverso il Satorduo, formato dal chitarrista Francesco Di Giandomenico e dal violinista Paolo Castellani. Gli eventi sono tutti a ingresso libero e gradito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ingegneri, architetti, scienziate e statistici: i laureati che mancheranno nei prossimi anni

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Gualdo e comuni limitrofi, sale la preoccupazione per i furti: mezzo sospetto, scatta il tam-tam

Torna su
PerugiaToday è in caricamento