"Doniamoci", per promuovere la cultura del dono a 360°, presentato a Perugia il progetto

L'iniziativa, frutto del lavoro in rete di più associazioni di volontariato, prevede due concorsi per i ragazzi delle scuole medie, superiori e università. Ecco le info per partecipare e prendere consapevolezza dell'importanza di "donarsi"

Promuovere il senso profondo della donazione e incentivare il volontariato tra i giovani. In poche parole, portare avanti la cultura del dono. In una società che ne ha drammaticamente bisogno, il progetto "Doniamoci" racchiude in sé questo nobile obiettivo e lo fa in team. Sono infatti quattro le associazioni di volontariato, coordinate dal Centro Regionale Trapianti e operanti sul territorio regionale, ad aver pensato e messo in atto questo progetto, che culmnierà nei giorni 8 e 9 Maggio, ma andrà anche oltre. Centro Regionale Trapianti, A.I.D.O. - A.N.E.D. - Avanti Tutta e A.V.I.S., in collaborazione con l'Ufficio Scolastico regionale, hanno presentato a Perugia le due iniziative destinate agli studenti delle scuole secondiarie di primo e secondo grado e universitari di tutto il territorio regionale, veri destinatari di un progetto che vuole sollecitare la società tutta.

“Mi voglio donare” e “Talent Doniamoci” sono i titoli dei due concorsi regionali, per i quali si possono trovare le informazioni sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/doniamoci.umbria/

Anche il Cmune di Perugia, attraverso l'assessorato alle politiche sociali e welfare con l'assessore Edi Cicchi, sostiene l'iniziativa: l'assessore  ha sottolineato l'importanza del volontariato da far conoscere anche alle giovani generazioni. A prpoposito in particolare della donazione degli organi, la Cicchi ha annunciato come il Comune di Perugia offra anche la possibilità di dichiarare la disponibilità a donare gli organi in sede di rilascio o rinnovo delle carte di identità.

L'Ufficio Scolastico Regionale dell'Umbria ha sottolineato il proprio entusiasmo nell'essere partner dell'iniziativa Doniamoci: "Prepariamo i giovani ad affrontare il mondo del domani - ha affermato Maria Rosaria Fiorelli - è quello che ci preme, perché la scuola deve formare i cittadini del domani".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus | Lettera di risposta a Cucinelli: "Non per tutti volano felici le rondini: perchè non dà suggerimenti al Premier Conte?"

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, bollettino medico regionale del 22 marzo: 522 contagiati, 16 le vittime accertate

  • E alla fine il decreto sul lavoro è stato firmato, ecco le schede dei settori operativi e di chi potrà lavorare

  • Coronavirus, su Facebook e WhatsApp è tornata la bufala di Elisa Montagnoli

Torna su
PerugiaToday è in caricamento