Curarsi con l'attività fisica per prevenire le patologie, a Magione e Passignano è realtà

L'associazione Anam Asd propone percorsi di sensibilizzazione della popolazione ai giusti stili di vita per migliorare le condizioni di salute, attraverso l'esercizio fisico adatto

L’associazione Anam Asd in collaborazione con la Usl Umbria 1 e i comuni di Magione e Passignano sul Trasimeno propone alla popolazione l’attività fisica come cura e terapia. Si è svolta infatti nei giorni scorsi l’iniziativa “Attività motoria come farmaco”, terza edizione della giornata in cui la popolazione viene sensibilizzata sui fattori di rischio cronico-cardiovascolare, invitandola a modificare abitudini e stili di vita.

"È necessario partecipare ad un programma di attività motoria specifica al fine di migliorare la qualità della vita della persona sotto tutti gli aspetti: fisico, psichico e sociale” ricorda Giorgio Fuso, responsabile del Centro di salute Trasimeno nord-est Magione e Passignano. 

Durante la mattinata è stata fatta una breve presentazione del progetto, a cura degli istruttori dell’Anam Asd Francesco Carbone, Samantha Papetti e Sara Cerquaglia, seguita da una parte pratica che si è svolta all’interno della palestra. 

“L’esercizio fisico adattato (EFA) rappresenta - afferma Marco Nulli, referente del progetto Anam Asd di Pantalla - un vero e proprio strumento farmacologico in grado di ridurre e controllare i fattori di rischio cronico (glicemia, ipertensione, obesità) ed indurre un notevole effetto positivo in senso psicofisico”.

I programmi motori sono strutturati ed elaborati dagli stessi istruttori dell’Anam Asd tutti laureati in in Scienze motorie. L’Anam Asd sta svolgendo questo progetto anche nella palestra dell’ospedale Media Valle del Tevere, a Pantalla, e presso la sala polivalente del Grocco in collaborazione con l’Associazione Cuor di leone onlus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per informazioni e per poter partecipare alle attività si può scrivere una mail ad assoanam@gmail.com oppure contattare il 3348474591.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus | Lettera di risposta a Cucinelli: "Non per tutti volano felici le rondini: perchè non dà suggerimenti al Premier Conte?"

  • Coronavirus, salgono a 14 le vittime: nella notte è deceduto in ospedale un 59enne

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, bollettino medico regionale del 22 marzo: 522 contagiati, 16 le vittime accertate

  • E alla fine il decreto sul lavoro è stato firmato, ecco le schede dei settori operativi e di chi potrà lavorare

Torna su
PerugiaToday è in caricamento