Una settimana dedicata al popolo dell'Etruria, torna “Velimna, gli Etruschi del Fiume”

E' considerata una delle manifestazione più importanti "Velimna, gli Etruschi del Fiume" che per la sua dodicesima edizione sarà concentrata sulla lingua parlata da una civiltà che affascina gli archeologi di tutto il mondo

Affascinano da sempre gli archeologi di tutto il mondo, e non solo. Il mistero, infatti, che aleggia intorno a questa civiltà, di cui, rispetto alle altre si sa ben poco, è fonte di studi da parte del mondo accademico. Da qui numerose iniziative tra cui  “Velimna, gli Etruschi del Fiume”, giunta alla sua dodicesima edizione e considerata una delle più importante manifestazione per promuovere la conoscenza dei molteplici aspetti della cultura e della storia degli antichi abitanti dell'Etruria e delle sue “dodecapoli”, di cui Perugia fu autorevole centro.

Organizzata dall’Associazione ProPonte onlus, l’edizione 2014 ha come tema “Gli Etruschi e la loro lingua”. Il programma è ricco di incontri, dibattiti, sfilate in costume, mostre e momenti conviviali ma anche didattici e commerciali.  Intanto sono già in corso i  “percorsi gustativi”, mentre l'inaugurazione ufficiale avverrà domani alle 19.30 presso la Necropoli del Palazzone-Ipogeo dei Volumni a Ponte San Giovanni. Domenica scorsa c’è stata, come una sorta di anteprima,  la “camminata etrusca” da Ponte San Giovanni al Museo archeologico.

 “Una manifestazione, Velimna – ha detto l’ assessore Severini – ormai consolidata, anche grazie allo straordinario volontariato del popolo di Ponte San Giovanni che con essa contribuisce alla valorizzazione del territorio e della sua storia. Il programma di quest’anno è molto ricco e presenta sia momenti ludici che iniziative di altissimo profilo culturale come il convegno sulla lingua e sulla scrittura degli Etruschi, aprendosi quindi a diverse fasce di pubblico”.

Un punto che la Severini ha sottolineato è stato il collegamento che attraverso Velimna, ovvero attraverso le tracce degli Etruschi, si compie “tra  la pianura ed il centro storico che di testimoniante etrusche è ricco”. Ed a questo riguardo l’ assessore ha ribadito l’impegno su temi come la valorizzazione della cinta murarie ed il progetto della città etrusca”.

Il programma

Giovedì 4 settembre Si comincia alle ore 19.00, presso il CVA-Centro espositivo Velimna, con l’inaugurazione della mostra Usi e costumi della civiltà etrusca e dell’esposizione delle opere che hanno aderito al concorso fotografico nazionale, ideato dalla ProPonte, con la collaborazione dell’Associazione culturale Convivium Corciano, per veicolare la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio artistico, storico e culturale lasciato in eredità dal popolo degli Etruschi. Mentre alle 20.00 si aprirà il Ristoro Etrusco, attivo fino al 7 settembre. Per concludere la giornata, a partire dalle 21.00, il Parco Bellini sarà teatro di uno spettacolo di danza e di una dimostrazione di lotta antica.

Venerdì 5 settembre Dalle 10.00 alle 18.00, si svolgerà il convegno Lingua e scrittura in Etruria: dalla leggenda alla conoscenza, presso il Museo Archeologico Nazionale dell’Umbria (Piazza Giordano Bruno, 10). Numerosi gli studiosi che interverranno: Mario Pagano (Soprintendente), Giovannangelo Camporeale, Simonetta Stopponi, Adriano Maggiani, Enrico Benelli, Francesco Roncalli. A conclusione della giornata di studi si potrà partecipare a una visita guidata all’Ipogeo di San Manno, a cura di Luana Cenciaioli. Alle 21.00, il parco Bellini farà da palcoscenico allo spettacolo teatrale L'enigma delle iscrizioni sul cippo.

Sabato 6 settembre Alle 10.00 si parte con la visita guidata al pozzo etrusco e alla porta Marzia. Mentre alle ore 18.00, presso il Centro espositivo CVA, verrà presentato il libro Dodici città di Matteo Bruno. Il clou della giornata e della manifestazione sarà il Corteo storico in costumi etruschi, che a partire dalle ore 21.00 sfilerà lungo via Manzoni fino al Parco Bellini, dove si terranno spettacoli di musica e danze. Adesioni importanti anche quest’anno: la Vicepresidente della Regione Umbria Carla Casciari, che già in precedenza era stata ospite dell'evento come spettatrice, e la Consigliera regionale Maria Rosi, più volte ospite della Pro Ponte nelle manifestazioni culturali sul dialetto perugino e sulla solidarietà organizzate nella sede di via Tramontani.

Domenica 7 settembre Dalle 9.00 alle 19.30, al Centro Espositivo Velimna – CVA, si potrà visitare la Mostra mercato artigianato e mestieri etruschi, che nasce con l’obiettivo di promuovere e approfondire la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio artistico, storico e culturale lasciato in eredità dal popolo degli Etruschi. La Mostra Mercato arricchisce e completa l'impegno del prezioso progetto intrapreso dalla Pro Ponte e proposto a partire dall'anno 2000. Alle 15.00, la partenza della Caccia al Tesoro: alla scoperta delle meraviglie etrusche mentre alle 17.00, la premiazione del concorso fotografico. Alle 21.00, a conclusione della manifestazione, la tradizionale cena etrusca sul Ponte Vecchio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ingegneri, architetti, scienziate e statistici: i laureati che mancheranno nei prossimi anni

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

Torna su
PerugiaToday è in caricamento