Grande successo per Corciano Festival: tra storia, arte e bellezza si chiude l’edizione 2015

La kermesse artistico culturale, che ha reso protagonista il borgo di Corciano, chiude l’edizione 2015 con grande successo; il Festival promosso e organizzato dall’Associazione Turistica Pro Loco Corcianese con la collaborazione del Comunale di Corciano, ha celebrato  il suo mezzo secolo di storia raccontando sia il rapporto con i moltissimi artisti che con la loro arte hanno contribuito alla grandezza e allo splendore di Corciano, sia ospitandone di nuovi, per continuare ad arricchire la sua storia.

A salutare il Festival, domenica 23 agosto, ci ha pensato il collaudato Trio del Dònca con l’evento dedicato alla poesia dialettale “…‘l magna’ e  ‘l beve… a modo nostro”, divertenti divagazioni eno-gastronomiche in dialetto perugino con Fausta Bennati, Gian Franco Zampetti e Valentina Chiatti (in sostituzione, per una sera, di Leandro Corbucci). Una gremita Piazza Coragino ha così accolto e reso omaggio ad una delle tradizioni storiche del festival corcianese: la poesia in dialetto perugino, che -come ha ricordato il professor Sandro Allegrini, il curatore della serata- è sotto tutti gli aspetti ‘gemello’ di quello corcianese. Ad introdurre l’evento conclusivo la presidente della Pro Loco Maria Rita Battistacci: “È stata un’edizione difficile da realizzare, ma siamo molto fieri del risultato e della positiva risposta del pubblico. Da oltre mezzo secolo ormai, il festival è sorretto anche dall’intera comunità corcianese che, forte e compatta, continua anno dopo anno a partecipare alla sua realizzazione, con la passione di sempre”.

La 51° edizione del Corciano Festival, nonostante un budget ridotto rispetto agli anni precedenti, ha presentato un programma all’altezza della sua importante storia, proponendo variegati e interessanti eventi culturali tra musica, teatro, arte visiva, cinema, enogastronomia e poesia, registrando una vasta partecipazione di pubblico d’ogni età.

Per la prima volta il festival ha dedicato quattro giornate interamente all’arte del cibo e della cucina con la sezione “Nutre lo spirito solo ciò che lo rallegra”, dando una dimensione artistica all’alimentazione, ampliando l’orizzonte visuale e considerando il cibo come nutrimento dell’anima e come radice identitaria. Il tema della nutrizione, nell’anno dell’EXPO, ha aperto una parentesi nel palinsesto del festival per dedicare una parte dell’evento a tutte le declinazioni del cibo e proporre momenti di riflessione e di ironia attraverso estrose mostre.

Ma l’edizione appena trascorsa sarà ricordata anche per la realizzazione e la presentazione del volume “Agosto Corcianese – La realtà di un sogno – Cinquant’anni di festival” (a cura di Antonio Mario Pagana); un maestoso catalogo di quasi 500 pagine che raccoglie 50 anni di storia del festival, reso possibile grazie ad un lungo lavoro di progettazione e ricerca negli archivi dell’Associazione Pro Loco Corciano.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • Vent'anni di Teatro Lyrick e una nuova stagione ricchissima

    • dal 20 ottobre 2019 al 23 maggio 2020
    • Teatro Lyrick
  • Jazz Club Perugia, comincia la lunga (e ghiotta) stagione del jazz

    • dal 8 novembre 2019 al 30 aprile 2020
    • Sina Brufani e Teatro Morlacchi
  • "Un caffè al parco", solidarietà per combattere l'Alzheimer

    • Gratis
    • dal 20 gennaio al 18 giugno 2020
    • Parco della Pescaia
  • Al via la stagione del Piccolo Teatro degli Instabili di Assisi: una dedica ideale a Pier Paolo Pasolini

    • dal 17 novembre 2019 al 2 aprile 2020
    • Piccolo Teatro degli Instabili
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PerugiaToday è in caricamento