Costruire futuri sostenibili, tutte le risposte a Umbria Fiere con la 37esima edizione di Expo Casa

Torna l'appuntamento dedicato ad edilizia, design, arredamento con un occhio sempre ben aperto sulla sostenibilità. A Umbria Fiere da sabato 2 al 10 marzo

Tutto il meglio di quello che ruota intorno alla casa, dall'edilizia all'arredamento con particolare attenzione al risparmio energetico, tornano ad essere sotto i riflettori. Sabato 2 marzo, a Umbria Fiere, il tagli del nastro della 37esima edizione di Expo Casa.

Oggi, lunedì 25 febbraio, la presentazione dell'evento promosso da Epta Confcommercio Umbria. Con il presidente Amoni, erano presenti Paolo Belardi per il dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale; Franco Giacometti di Tecla;  Alessio Lutazzi per Gesenu; Claudio Minciotti, consigliere dell'Ordine degli Architetti di Perugia; Norise Fedeli dell'Ordine dei Geometri e il presidente di Polis, società cooperativa sociale, Gianfranco Piombarelli.  

"Expo Casa – dichiara il presidente di Epta, Aldo Amoni – è un evento imperdibile. Ci vantiamo di essere l’esposizione di settore più completa e all’avanguardia del Centro-Sud Italia. Siamo molto soddisfatti di tutte le novità e di tutti i progetti che abbiamo messo in campo, anche grazie alla collaborazione d’eccellenza con l’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia e, da quest’anno, con il corso di laurea in Design del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia. Quanto fatto in questa edizione ci riempie di orgoglio e ci dà la forza per guardare avanti e migliorare sempre più". 

L’edizione 2019, ultima tappa del progetto triennale denominato Open Minds, ideato e curato da Paolo Belardi, docente dell’Università, con il professore Simone Bori, docente dell’Accademia, lancia il tema New Humanistic Experience: costruire futuri. Un tema affascinante che darà risposte su come saranno le città e le case del futuro, parlerà dell’importanza del riuso dei materiali (con particolare riferimento alla plastica) e sull’importanza dell’umanizzazione dello sviluppo tecnologico. Coniugando l’eredità artigianale con l’universo digitale. 

A caratterizzare l’esposizione sarà un percorso pensato per migliorare ancora l’esperienza del visitatore grazie, ad esempio, alla Porta Expo 2019, realizzata in collaborazione con Gesenu, e all’installazione Never Ending Forest e Never Ending Use, allestita nel Padiglione Zero, che accoglieranno il pubblico comunicando l’importanza del recupero della plastica come materiale per l’architettura e per il design. Torna, inoltre, Piazza Tecla che sarà lo spazio di relazione, informazione e confronto dedicato a performance, lezioni magistrali, seminari organizzati dagli ordini degli architettie degli ingegneri e dal collegio dei geometri, workshop, presentazioni aziendali parti di un programma culturale ricco e stimolante che coinvolgerà aziende produttrici, architetti, ingegneri, artisti, designer, operatori e professionisti. Tra i grandi relatori presenti si possono citare Gianluca Peluffo (sabato 2 marzo, ore 17.30), Giovanni Vaccarini (domenica 3, ore 16.00), Oliviero Toscani (mercoledì 6, ore 15.00) e Vincenzo Latina (sabato 9, ore 16.00). 

Expo Casa è, ancora una volta, un appuntamento ricco di proposte originali e di nuovi punti di vista, non solo per i professionisti e per gli studenti del settore, ma anche per il grande pubblico, che può trovare il meglio del living home, approfondimenti tematici del progetto culturale incentrato sulla ricostruzione post sismica, e le proposte dei grandi marchi con la possibilità di acquistare direttamente in evento, facendo affidamento su professionalità e competenza di esperti, grandi aziende produttrici e rivenditori. Una fusione di confort, bellezza e sicurezza in cui non mancheranno tecnologia, sostenibilità, risparmio energetico e la capacità di coniugare innovazione e tradizione. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Incidente lungo la E45, 23enne in gravissime condizioni: è in prognosi riservata

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

  • Quando Bob Dylan, a Perugia, perse l’amore

  • Perde il controllo del ciclomotore e finisce a terra, muore a 43 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento