La Regione Umbria come "Amici": ecco il concorso per le band umbre emergenti

Il concorso abbinato agli eventi itineranti è dedicato alle band emergenti, composte da un minimo due persone, che presentino canzoni che non siano ancora state commercializzate

La Regione Umbria lancia un concorso musicale per band vocali-musicali  emergenti, "E.S.F. European Social Fund - European Social Sound", novità che accompagna l'iniziativa annuale di comunicazione e sensibilizzazione sulle politiche dell'Unione Europea e sulle iniziative realizzate dalla Regione grazie al Fondo Sociale Europeo.

"Una opportunità in più per conoscere e per farsi conoscere", è questo il "claim" dell'iniziativa che, realizzata nell'ambito del Piano di Comunicazione del "Por Fse", il Programma operativo regionale Fondo Sociale Europeo della Regione Umbria, di cui costituirà evento annuale 2015, sarà itinerante e – sottolineano dagli uffici regionali - si prefigge lo scopo di attrarre i cittadini, facendo leva sul potere aggregante della musica, linguaggio universale per eccellenza e in particolare facendo leva sul richiamo che la musica dal vivo, tornata in grande auge fra i giovani, esercita su fasce di popolazione non sempre intercettabili tramite canali istituzionali.

Il concorso abbinato agli eventi itineranti è dedicato alle band emergenti, composte da un minimo due persone, che presentino canzoni che non siano ancora state commercializzate. Il premio finale consiste nella registrazione da parte di una casa discografica (5000 cd), la realizzazione di un videoclip del brano vincitore, la pubblicizzazione del brano vincitore tramite la rete nazionale e internazionale delle radio universitarie.

Si stanno realizzando accordi per dare ancora più risalto alla band vincitrice.  Il termine per la presentazione delle domande e degli elementi che consentono la partecipazione dei gruppi musicali scade il 30 gennaio 2015. Le novità, il regolamento e tutte le informazioni, che saranno aggiornate man mano che il concorso entrerà nel vivo, sono disponibili sul sito dedicato www.europeansocialsound.it. 

Gli eventi-concerto di "E.S.F. European Social Fund - European Social Sound" si svolgeranno nei mesi di febbraio e marzo, in locali umbri che ospitano musica dal vivo, e saranno gratuiti. Alle esibizioni delle band in concorso, si alterneranno piccoli momenti informativi con il coinvolgimento del pubblico. Il calendario sarà disponibile sul sito e sulle pagine Facebook dell'iniziativa a partire da febbraio.
Saranno organizzati eventi di qualificazione per le band che partecipano al concorso ed una serata finale durante la quale si esibiranno le band che hanno superato il turno nelle serate di qualificazione.

La partecipazione delle band non prevede quota di iscrizione, ma è libera e prevede un rimborso forfettario di  100 euro a band per ogni esibizione. L'idea progettuale è stata già anticipata alla Commissione Europea, Direzione Generale "Employment", che ha mostrato apprezzamento per le caratteristiche innovative di questa campagna. L'occasione, ricordano dagli uffici regionali, è stata fornita dall'incontro a Bruxelles tra i vertici della Unità "Employment"  e i vincitori del viaggio studio messo in palio in abbinamento all'iniziativa di comunicazione 2014 "F.S.E. - Fammi Sognare Europa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Regione Umbria, si sottolinea, ha una consolidata tradizione nella comunicazione innovativa relativa al Fondo Sociale Europeo, anzi è considerata la più innovativa nel territorio italiano sotto questo punto di vista. Negli ultimi anni, infatti, ha costituito una presenza fissa in rappresentanza dell'Italia nei più importanti appuntamenti di settore europei, ultimo in ordine di tempo il seminario organizzato dalla Rappresentanza della Commissione Europea in Italia, in cui è emerso che le iniziative atipiche sono risultate essere elemento valido di incontro con pubblici generalisti e, per possibilità di aggregazione, anche nei confronti di "target" difficili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento