Lo storico bassista di Lou Reed in concerto nel teatro più piccolo del mondo

Fernando Saunders è stato lo storico bassista e polistrumentista di Lou Reed dal 1982 al 2006.

Al Teatro della Concordia di Montecastello di Vibio, il mitico teatro più piccolo del mondo,  il 18 ottobre prossimo, unica data in Umbria, questo straordinario musicista presenterà, oltre ai suoi pezzi (estratti dall’ultimo lavoro “Happiness”), un blend di R&B e pop rock, ma anche alcuni brani che omaggeranno Lou Reed, una delle figure più influenti della  musica e del costume contemporanei, dapprima coi Velvet Underground poi come solista, il cui primo anniversario della scomparsa ricorre proprio in questo periodo. Il grande poeta e cantante se ne andava proprio un anno fa, il 27 ottobre.

Non c’è fan di Lou Reed che non conosca Fernando, che qui in Umbria per l’ultima volta abbiamo visto al teatro Turreno alcuni anni fa al fianco di Lou Reed durante uno storico concerto a Perugia. Saunders è stato il suo braccio destro accompagnandolo in tutti i tour e gli album con pochissime eccezioni. Fino al 2006, quando Lou Reed gli suggerì di dedicarsi completamente alla propria carriera solista. E Fernando ha accolto il suggerimento dell’amico e ha pubblicato ben due album, di cui l’ultimo italiano prodotto da Raitrade, che ad ottobre porterà in Italia per sole tre date, tra cui quindi anche quella del teatro della Concordia. Una occasione da non perdere quindi, con un concerto che sarà arricchito dallo scenario di questo piccolo gioiello dell’800.

Saunders è stato tra i musicisti che meglio hanno conosciuto il genio del grande Reed e che meglio possono testimoniarlo. Bassista, cantante, compositore e produttore, Fernando si fece conoscere al grande pubblico suonando nell’ensemble The Jeff Beck/Jan Hammer Group. La sua lunga collaborazione con Lou Reed inizia nei primi anni ’80 non limitandosi al ruolo di bassista ma anche come co-autore e produttore. Nello stesso periodo lavora con Marianne Faithfull. Molti, oltre a Reed, gli artisti di fama mondiale a cui Saunders ha dato il proprio suono. Solo per citarne alcuni: Steve Winwood, Eric Clapton, Jimmy Page, Joan Baez e persino Luciano Pavarotti.

Il gruppo di “friends” che accompagneranno sul palco Fernando Saunders (basso e voce) è composto da Oliver Lee (chitarra), Jiri Zabystrzan (tastiere), Dalibor Mraz (batteria).

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Jazz Club Perugia, comincia la lunga (e ghiotta) stagione del jazz

    • dal 8 novembre 2019 al 30 aprile 2020
    • Sina Brufani e Teatro Morlacchi
  • AUCMA dà appuntamento il 27 Febbraio 2020 con Renzo Arbore e l'Orchestra Italiana

    • dal 27 febbraio 2020 al 11 dicembre 2019
    • Teatro Lyrick di Assisi

I più visti

  • Da Betlemme a Gubbio, con un click: così l'accensione dell'Albero di Natale più grande del mondo

    • dal 7 dicembre 2019 al 12 gennaio 2020
    • Basilica della Natività di Betlemme
  • "Natale stellare", tutte le iniziative del Comune di Perugia per celebrare il Natale e i 50 anni dallo sbarco sulla luna

    • Gratis
    • dal 6 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • Centro Storico di Perugia
  • Vent'anni di Teatro Lyrick e una nuova stagione ricchissima

    • dal 20 ottobre 2019 al 23 maggio 2020
    • Teatro Lyrick
  • Monte Castello di Vibio, borgo del Natale: ecco tutte le iniziative

    • Gratis
    • dal 8 dicembre 2019 al 1 gennaio 2020
    • Borgo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PerugiaToday è in caricamento