comunicato: il finestrino malandrino, diario del viaggio in una stanza

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PerugiaToday

Salve, vi scrivo per portare a vostra conoscenza l'uscita online de “Il finestrino malandrino – Diario del viaggio in una stanza”.

“Il finestrino malandrino” è un romanzo pubblicato sottoforma di sito internet (il primo nel suo genere in Italia), un sitoromanzo, leggibile gratis da tutti e su qualsiasi dispositivo.

Trama.

“Il finestrino malandrino” è il racconto dei tre anni passati dentro una stanza della periferia perugina, senza uscire quasi mai, nei quali il protagonista "Scipione" incontra uno strano personaggio, dalle sembianze umane ma molto più luminoso e veloce, "Sidna".

Sidna, come uno psicologo, guiderà Scipione in un percorso dentro di se che lo condurrà a fare una scoperta davvero sensazionale che cambierà la sua vita in maniera nettamente positiva...

Una storia autobiografica, arrangiata con la fantasia, nella quale viene trattato l'argomento del miglioramento personale sotto molte sfaccettature: autostima, coerenza, costanza, autoanalisi, ecc..
La maggior parte della storia è composta dai dialoghi che Scipione e Sidna facevano durante i loro incontri.

Il finestrino malandrino è rivolto potenzialmente ad un pubblico trasversale, che può abbracciare tutte le fasce d'eta e tutte le categorie sociali, in quanto racconta la storia di un superamento di una crisi psicologica, che a chiunque può capitare.

Note sull'autore

Andrea Di Salvatore, ho 33 anni, di Aschi Alto in provincia de L'Aquila. Sono un musicista, compositore, scrittore e webmaster e più in generale curioso verso il Tutto, ma non ho nessun titolo ufficiale. Non mi piace molto parlare di me a livello personale e quindi ho scritto “Il finestrino malandrino” che lo farà al posto mio. Abito a Perugia da tre anni e mi innamoro sempre di più di questa città così misteriosa ed esoterica.

Le emozioni sono la cura e condividerle la terapia.

Grazie dell'attenzione

Andrea Di Salvatore

Torna su
PerugiaToday è in caricamento