Città di Castello, con Andrea Vianello il '68 nello sport e nella società

L’iniziativa, che gode del patrocinio del Comune di Città di Castello, della Regione Umbria e del sostegno di Sogepu, sarà realizzata in collaborazione con l’Istituto tecnico ‘Franchetti Salviani’

 Cultura in Goal, l’evento che promuove i grandi temi della cultura attraverso il calcio professionistico e i volti noti del mondo sportivo italiano, torna a Città di Castello con l’ultimo degli appuntamenti in programma. Sabato 15 dicembre, alle 11, nell’aula magna dell’Istituto tecnico ‘Franchetti Salviani’ si terrà l’incontro dal titolo ‘1968-2018: cinquant’anni di cambiamenti nella società e nello sport’.

All’interno di un istituto scolastico, dove il ‘68 è nato, sarà Andrea Vianello giornalista Rai, ex direttore di Rai Tre, conduttore di Rabona, Mi manda Rai Tre, Agorà, Correva l’anno, Enigma e Radio Uno, a guidare il pubblico in un racconto che intreccerà i fenomeni dello sport con le trasformazioni della società; il tutto attraverso una lente d’ingrandimento su piccoli e grandi fatti o personaggi delle cronache sportive. Ci saranno approfondimenti con Fabrizio Ravanelli, rappresentati del calcio femminile regionale e nazionale e rappresentanze studentesche cittadine.

“Ripercorreremo – anticipa l’organizzatrice Letizia Guerri di Group Tevere servizi – la passione civile che ha caratterizzato quegli anni ma anche gli scontri drammatici, le vittorie, le conquiste di un periodo che ha cambiato la società e la consapevolezza del mondo sportivo delle proprie capacità.  Dalle Olimpiadi di Città del Messico del 1968 alla rivoluzione del calcio italiano con la fondazione, sempre nello stesso anno, dell’Associazione italiana calciatori, momento che rivivremo grazie alla proiezione di un frammento del documentario di Emanuela Audisio, vincitrice della seconda edizione del premio ‘Cultura in Goal’, realizzato in occasione dei cinquant’anni di Aic”. Di questo se ne parlerà direttamente con rappresentanti dell’Associazione italiana calciatori. “Racconteremo – aggiunge Guerri – delle donne che hanno sfilato nelle piazze per riuscire ad affermare i propri diritti e di quelle che hanno lottato sui campi da calcio: la storia delle ‘ragazze del ‘68’ che a Genova vincono il primo campionato Uisp. Un movimento, quello del calcio femminile, che cercheremo di analizzare anche alla luce dei progressi fatti dalle società delle serie maggiori e attraverso il grande impegno di società locali, come l’Fc Castello del presidente Ciarabelli, che portano avanti le formazioni femminili. Un viaggio fra i grandi avvenimenti del passato che hanno segnato i profondi cambiamenti degli anni successivi”.

L’iniziativa, che gode del patrocinio del Comune di Città di Castello, della Regione Umbria e del sostegno di Sogepu, sarà realizzata in collaborazione con l’Istituto tecnico ‘Franchetti Salviani’.

I giornalisti avranno la possibilità di incontrare tutti gli ospiti e relazionarsi con loro sin dalle 10.30 al booking cross dell’Istituto tecnico ‘Franchetti Salviani’ (sede Salviani, di fronte al palazzetto dello Sport). Saranno presenti anche l’assessore alla cultura della Regione Umbria Fernanda Cecchini, l’assessore alla cultura del Comune di Città di Castello Michele Bettarelli e l’assessore allo sport del Comune di Città di Castello Massimo Massetti.

Potrebbe interessarti

  • Igiene del letto, quante volte cambiare le lenzuola?

  • Cuocere i cibi in lavastoviglie: non solo moda, ma ecologia e convenienza

  • Invasione di formiche, come eliminarle con i rimedi naturali

  • Tutto quello che non sapete sulle piante grasse e i benefici per la salute

I più letti della settimana

  • Tragedia all'alba, donna di 46 anni muore sotto al treno: indagini in corso

  • Elicottero in volo a bassa quota in Umbria, così Enel controlla le linee elettriche

  • Umbria, tragedia lungo la strada: l'auto si schianta contro un albero, muore a 36 anni

  • Luca sparisce nel nulla, poi il lieto fine: "E' stato ritrovato, grazie a tutti"

  • Castiglione del Lago, schianto all'alba: ferita una ragazza

  • Tragico Erasmus, studente spagnolo si tuffa in piscina e muore sotto gli occhi degli amici

Torna su
PerugiaToday è in caricamento